Esteri

Attentato Londra, i terroristi cristiani convertiti all’Islam

 LONDRA. Dopo l’attentato di due terroristi avvenuto mercoledì in mezzo ad una strada a Woolwich, un quartiere di Londra, da parte di due killer, che hanno decapitato un soldato, iniziano ad emergere nuovi particolari sulla vicenda.

Innanzitutto l’identità dei due che, rimasti feriti, sono ricoverati presso un ospedale. Sarebbero entrambi inglesi i killer con origini nigeriane.

Questo è certo per Michael Adebolajo,il ventottenne che compare in un video con in mano la mannaia ancora insanguinata. Il giovane sarebbe nato a Londra da genitori nigeriani cristiani. Un imam locale ha raccontato che si era convertito all’Islam nel 2001 dopo aver lasciato il college e che finora si era sempre comportato “in maniera impeccabile”.

Secondo un ufficiale britannico, entrambi i sospetti responsabili dell’omicidio erano stati oggetto di precedenti indagini dei servizi di sicurezza britannici, per possibili legami di tipo terroristico.Intanto, l’identità della vittima, per volere della famiglia, non è stata rivelata.

Si sa solo che si trattava di un giovane di 20 anni cheappartenesse al reggimento dello Yorkshire. Il premier inglese David Cameron ha spiegato che questo è “un attacco alla Gran Bretagna ma anche un tradimento dell’Islam e delle comunità di musulmani che tanto danno a questo Paese”.

Per poi aggiungere: “Chi ha fatto questo cerca di dividerci, ma dovrebbe sapere che il risultato è renderci più uniti e renderci più forti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico