Cesa

Pro Loco, convegno “La valorizzazione del vino a D.O. Aversa Asprinio”

 CESA. Si svolgerà giovedì 30 maggio, alle ore 18, presso la sede della Pro Loco in piazza De Gasperi, un importante incontro divulgativo dal titolo “La valorizzazione del vino a D.O. Aversa Asprinio”.

All’evento promosso dalla Pro Loco di Cesa, nell’ambito della Sagra del Vino Asprinio, parteciperanno il dottor Umberto Guarino che relazionerà in merito alla “Criticità della coltivazione dell’uva di Asprinio allevata ad Alberta Aversana”, il dottor Francesco Marconi in qualità di funzionario della Regione Campania settore Agricoltura che illustrerà ai presenti “La valorizzazione del vino a D.O. Aversa Asprinio”, e la dottoressa Emilia Allevato dell’Università di Agraria di Napoli che accennerà alla storia del prodotto con l’intervento dal titolo “Alberata Aversana un vigneto di 2500 anni fa”.

La manifestazione si inserisce nell’ambito della Festa di Primavera che si svolgerà il prossimo 8 e 9 giugno. Di seguito il programma completo dell’evento.

Sabato 8 Giugno:

Dalle ore 10 alle ore 12 in piazza De Michele, Suoni e Balli popolari a cura degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Cesa. Gli alunni della scuola elementare “G. Rodari” e quelli della scuola media “F. Bagno” si esibiranno in canti e danze ispirate alla trazione culturale del paese.

Ore 16:00 in piazza De Michele, GIOCHI DI STRADA. Quest’anno il paese si dividerà in quattro contrade: Piscinella, Trivio, Marchesale e Croce Lavarone che si contenderanno il I° Palio di Cesa sfidandosi nei vari giochi proposti tra cui la corsa con i sacchi, il gioco dell’uovo, la corsa con i cerchi e il gioco delle mele.

Ore 20:30 in Piazza De Michele, “CALATIA ENSAMBLE IN CONCERTO”. Calatia è il nome di un’antica città, dalla cui distruzione ad opera dei saraceni, e dalla diaspora dei suoi abitanti, nasceranno i nuclei sociali dell’area tra il Vesuviano e Terra di Lavoro. Un luogo di indicibili fatiche ma anche di straordinaria bellezza. In basso, nella zona dei lagni, il lavoro duro della canapa e del tabacco, il suono violento del ballo sul tamburo, del canto di lavoro gridato al cielo. Salendo verso le colonie leuciane, il lavoro delle sete, le serenate cantate dolcemente alle finestre, un luogo dove tutti erano tenuti ad imparare uno strumento colto. Come suona una terra? Ogni componente dei Calatia Ensamble è parte di tutto questo, ciascuno porta con se il suono della sua terra.

Domenica 9 Giugno:

Ore 9:00 nelle Grotte di Cesa – GROTTE APERTE. Visita alla scoperta dei suoni, sapori e saperi delle grotte di Cesa. Da diversi anni la Pro Loco è impegnata in un opera di riscoperta e promozione del patrimonio architettonico e artistico rappresentato dalle grotte, utilizzate in passato, e tutt’oggi, per la conservazione del vino. A questo fine sono stati compiuti studi di toponomastica e si sono censite gran parte delle grotte che attraversano l’intera area del centro storico. In occasione della Sagra si organizzeranno dei tour per visitare alcune di queste grotte, presso le quali sono previsti assaggi enogastronomici a base di vino Asprinio e i prodotti locali tipici. Lungo il percorso avranno luogo performance di teatro itinerante, a cura di attori professionisti dalla compagnia “L.AR.TE.S.” , grazie alle quali gli ospiti saranno calati in un’atmosfera magica che rievoca antiche realtà. Seguirà, poi, la degustazione in grotta del Vino Asprinio con i prodotti tipici locali accompagnati dalla performance musicale dei “Fagnoni Music School” con il tenore Pietro Quirino. Data la vasta risonanza dell’evento, è consigliato prenotarsi nei giorni precedenti; sarà, comunque, possibile prenotarsi presso il punto info e accoglienza allestito in Piazza a partire dalle ore 8:30.

Ore 16:00 in piazza De Michele, GIOCHI DI STRADA. Quest’anno il paese si dividerà in quattro contrade: Piscinella, Trivio, Marchesale e Croce Lavarone che si contenderanno il I° Palio di Cesa sfidandosi nei vari giochi proposti tra cui la corsa con i sacchi, il gioco dell’uovo, la corsa con i cerchi e il gioco delle mele.

Ore 20:30 in Piazza De Michele “PEPPE RIENZO IN CONCERTO”. Artista tra i più singolari del panorama casertano, la sua musica sa abitare le periferie della tradizione popolare e contaminarsi di nuove forme di espressione. Il risultato è un miscuglio di influssi culturali, nei quali si distinguono armonie blues e jazz, ritmi africani e linee melodiche dal sapore mediterraneo. Con “Vita nova”, opera meditata, partorita in otto anni di performance live, Rienzo è riuscito a dilatare ulteriormente i suoi orizzonti.

Durante lo spettacolo di domenica 19 giugno si svolgeranno le Premiazioni “ Miglior Vino Asprinio”- “Contrada vincitrice del I° Palio di Cesa” – “Miglior Balcone Fiorito” Estrazione lotteria.

Sabato e Domenica in Piazza De Michele. Per tutta la durata della Sagra sarà possibile visitare lo Stand-mostra “Balconi fioriti”, dove saranno esposte le fotografie dei più begli allestimenti floreali da balcone e terrazza della Primavera 2013.

Nello spirito della tradizione culinaria locale, sarà allestito in piazza uno Stand Gastronomico, presso il quale sarà possibile gustare cibi abbinabili all’Asprinio, oltre che, i più tradizionali panino e birra. Saranno, inoltre, presenti in piazza, in entrambi i giorni, stand per la promozione e la vendita di prodotti tipici.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Mondragone, contrabbando di sigarette: revocati domiciliari a Caprio - https://t.co/HX26ZYBMGh

Condono, Salvini: “Verità agli atti, per scemo non passo”. Lo spread tocca i 340 punti https://t.co/hucibtPCtD

Casapesenna, processo Zara. Nicola Schiavone: "Fortunato Zagaria testa di legno del boss" - https://t.co/zCIAJK9ep3

Parma, sequestrato cantiere centro commerciale vicino aeroporto: 3 indagati in Comune - https://t.co/QEz7kiJNFV

Condividi con un amico