Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Discarica Sogeri, sopralluogo del ministro Orlando

 CASTEL VOLTURNO. “La situazione osservata alla discarica Sogeri di Castel Volturno è davvero preoccupante. Ma dopo anni di disinteresse da parte delle istituzioni sono stati messi in campo da qualche mese degli interventi che potranno far migliore la situazione”.

Lo ha detto il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando dopo aver lasciato Castel Volturno per proseguire la sua visita in provincia diCaserta. “Dobbiamo invertire la tendenza – ha concluso – e servono altre risorse che stiamo cercando di trovare per attuare una reale bonifica del territorio”.

“La disponibilità all’ascolto e i primi impegni assunti dal nuovo ministro all’ambiente, rappresentano un ottimo segnale. Ora devono seguire atti concreti, innanzitutto per gli interventi di bonifica. Ho presentato ad Orlando la scelta del consiglio regionale della Campania di promuovere una modifica del riparto del fondo unico giustizia per utilizzare parte dei patrimoni confiscati per la bonifica dei luoghi devastati dalle ecomafie. Ci rivedremo presto per definire tutte le possibili e necessarie modalità di cooperazione istituzionale”. Lo annuncia il presidente della Commissione Regionale bonifiche e Ecomafie, Antonio Amato, che oggi ha incontrato il neo ministro Orlando nei locali della “Nuova Cucina Organizzata” di San Cipriano d’Aversa, in occasione della prima visita ufficiale dello stesso ministro in provincia diCaserta.

Soddisfatto per gli input ricevuti da associazioni, cittadini e rappresentanti istituzionali, Amato si dice fiducioso che presto ci sia “una prima programmazione di interventi fattivi” e assicura che la Commissione “fornirà al Ministro tutte le indicazioni e le documentazioni sulle tante emergenze ambientali incontrate in questi anni, a partire dalla terra dei fuochi e dalle discariche eco mafiose del casertano, fino alla necessità di risanare le discariche utilizzate dallo Stato nelle varie fasi di emergenza in tutta la Campania”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico