Caserta

Impianti rifiuti, Del Gaudio chiede all’Asi una variante al Prg

Pio Del Gaudio CASERTA. “Intendiamo proseguire, con atti concreti come quelli svolti finora, il nostro percorso di programma per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.

Sull’intera vicenda di quella che comunemente viene definita ex area Lo Uttaro vogliamo procedere rapidamente e con determinazione ad iniziative che ci facciano uscire dal groviglio di norme e competenze che spesso è stato un ostacolo sulla strada della chiarezza”.

Lo dice il sindaco Pio Del Gaudio al termine di un incontro con il presidente del Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale, Piero Cappello, cui hanno partecipato i consiglieri comunali Franco De Michele e Enrico Tresca.

“Ci accingiamo – afferma il sindaco – a predisporre una delibera con la quale il nostro esecutivo proporrà al Consiglio comunale di richiedere all’Asi una variante al suo piano regolatore. In tal modo, in quello che è definito ‘agglomerato San Nicola La Strada’, un’area di circa 1 milione di metri quadri che però ricade sul nostro territorio comunale, potrà essere imposto il divieto di realizzare impianti che trattino, smaltiscano, recuperino o comunque stocchino rifiuti di qualsiasi natura, nonché previsto che tutti gli impianti attualmente ivi ubicati non possano proseguire la loro attività oltre il termine delle vigenti autorizzazioni. Ringrazio il presidente Cappello per l’avvio di una definizione congiunta dei destini di una parte importante del nostro territorio e quanti si stanno spendendo per l’adozione di atti efficaci, definiti e ispirati ad una visione concreta della realtà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico