Caserta

Contributi per differenziata, Cenname: “Il gioco della paranza”

 CASERTA. Dopo un anno dalla scadenza di un bando, pubblicato dalla Provincia di Caserta per l’assegnazione di Contributi ai comuni al fine di incrementare la raccolta differenziata, …

… l’amministrazione provinciale si accorge che la griglia di valutazione del bando presenta delle incongruenze tali da non consentire la valutazione dei progetti. Questa incongruenza ha indotto l’amministrazione provinciale, dopo aver ricevuto i progetti che le amministrazioni comunali avevano prodotto impiegando tempo- risorse e fantasia, a redigere un nuovo bando per l’accesso ai summenzionati finanziamenti.

Per chi, come noi, crede sempre nella buona fede della Pubblica amministrazione, è però costretto a pensare in una inefficienza della struttura Provinciale, sia nella redazione del bando ma soprattutto nell’aver impiegato 12 mesi per capire che la griglia di valutazione così come pubblicata non consentiva una valutazione dei progetti. Queste sono le azioni che poi rafforzano le tesi di chi sostiene che le Province sono enti inutili.

Per quelli invece, che in malafede, credano che il bando sia stato annullato solo perché procedendo nella valutazione dei progetti pervenuti, venivano premiati diversi comuni non rientranti nelle simpatie dell’amministrazione provinciale gli diciamo, non ragionate in termini campanilistici. Non importa quali comuni accedano ad un finanziamento, l’importante è invece, accelerare i processi di attuazione di misure atte a migliorare le condizioni della Nostra Provincia. Sicuramente quest’ultima cosa l’amministrazione provinciale non la sta facendo.

Vincenzo Cenname (sindaco di Camigliano)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico