Caserta

Amministrative, le Donne Pd presentano le candidate

 CASERTA. Un nuovo protagonismo delle donne nella politica e nelle istituzioni. Con queste parole d’ordine, il coordinamento provinciale delle Donne del Partito Democratico di Caserta ha presentato questo pomeriggio le candidate del Partito impegnate nelle amministrative prossime, e i rispettivi candidati sindaci.

“E’ la prima volta – ha ricordato la coordinatrice delle Donne Pd, Rosida Baia – che si vota alle amministrative con la doppia preferenza di genere e non possiamo non esserne soddisfatte noi che da sempre come coordinamento abbiamo creduto nella rappresentanza di genere nelle istituzioni perché più donne nelle istituzioni garantiscono concretezza, più attenzione alle politiche sociali e anche meno corruzione”.

La coordinatrice ha anche sottolineato che doppia preferenza non vuol dire quote rosa “ma una diversa cultura, consapevoli che abbiamo bisogno di questo strumento che ci aiuti a far nostro il principio della rappresentanza di genere” e ha poi ricordato che la legge prevede anche la “presenza obbligatoria delle donne nelle giunte, anche adeguando entro il 30 giugno tutti gli statuti comunali e su questa battaglia noi ci saremo”.

Rosida Baia poi presentato il “Patto per la città amica delle donne” consegnato a tutti candidati sindaco: “ dal governo delle città che occorre ripartire per una società migliore, perché città più amiche delle donne sono città più vivibili ed accoglienti per tutti”, ha detto richiamando il Patto stesso. Per le future amministratici, infine, l’annuncio di iniziative di informazione e formazione.

La parola è poi passata al candidato sindaco di Maddaloni Gaetano Esposito: “A Maddaloni – ha sottolineato – il rinnovamento è già arrivato, lo dimostra il fatto che nella nostra lista la presenza femminile è superiore al minimo imposto dalla legge. Continueremo su questo versante, ci impegniamo per la modifica dello statuto ma comunque ci impegniamo ancora di più affinché la presenza delle donne sia sempre più massiccia”.

“La presenza delle donne nelle istituzioni è segnale di grande cambiamento culturale. Le donne possono sconvolgere i piani”, ha detto Tonino Basilicata, candidato sindaco di San Felice a Cancello, “ci consentono di mettere da parte vecchi schemi e di aprirci ad una rivoluzione culturale che investe anche l’idea diversa di Sud. Mi aspetto tantissimo dalle mie candidate”.

Hanno poi dato il loro in bocca al lupo alle candidate, le già candidate al Parlamento Lucia Esposito e Camilla Sgambato. “Quando si parla di donne sembra si faccia retorica e invece c’è ancora tanto da fare perché ancora non siamo nelle scelte strategiche. Eppure questo coordinamento, spesso sottovalutato, ha dimostrato grandi capacità. E lo ha dimostrato anche oggi con questa iniziativa che dà nuovo protagonismo alla presenza femminile”.

“Adesso abbiamo candidate alla carica di consigliere comunali, la prossima volta mi auguro ci siano anche candidate sindaco. A tutte comunque ricordo che, anche al di là dei momenti elettorali, bisogna che siamo presenti, con la nostra militanza, il nostro impegno e le nostre energie”.

Erano presenti le candidate: Francesca Curci, Maria Grazia Francesco, Benedetta Del Vecchio, Margherita Giglio, Toncica Kuzmanic per Maddaloni; Silvana Falzarano, Vittoria Marletta e Anna Piscitelli per San Felice, Franca Forgillo per San Tammaro, Laura Treviso per Caiazzo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico