Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, rifiuti in strada: Pd scrive al Prefetto

 CASAPESENNA. Il Pd di Casapesenna, in una lettera inviata al Prefetto e alle forze dell’ordine, denuncia l’insostenibile situazione dei rifiuti nella cittadina.

Dopo anni di lavoro sul territorio Casapesenna fino al 2011 ha riportato una delle più alte percentuali di raccolta differenziata. L’intera cittadinanza è stata impegnata nella differenziazione dei rifiuti fino ad arrivare oltre il 55% di raccolta differenziata.

Ad oggi la situazione si è completamente ribaltata: anni di lavoro andati in fumo. Dal 2012 non solo non si effettua più la differenziata, ma siamo in continua emergenza rifiuti. La situazione attuale: Il Consorzio unico di bacino della provincia di Napoli e Caserta (Cub) che provvedeva alla regolare raccolta dei rifiuti è in liquidazione e il Comune di Casapesenna è commissariato. Ci chiediamo: “Noi cittadini, da chi siamo tutelati?”. Da più di un mese non viene assolutamente effettuato il servizio di raccolta dei rifiuti nel nostro Comune. Già da dicembre fino a marzo c’è stata una interruzione della raccolta per diversi giorni dopo i quali il servizio è ripreso a rilento, ma in modo indifferenziato. C’è stato un affidamento diretto ad una ditta esterna che per 10 giorni ha ripulito le strade della città e poi?

Le uniche notizie che abbiamo ricevuto in merito alla situazione sono che è stata bandita e aggiudicata una gara per la raccolta dei rifiuti 8 giorni fa ma da quel momento l’emergenza è diventata ancora più grave. La situazione, infatti, attualmente è allarmante ed inaccettabile, la mancata raccolta dei rifiuti protratta da circa un mese pone un problema oltre che di civiltà e di decoro, di seria emergenza igienico- sanitaria. Emergenza che ha visto l’inerzia totale del Comune guidato dal Commissario prefettizio, il quale non riesce a fronteggiare il problema della mancata raccolta che si aggrava di giorno in giorno ed in modo inspiegabile anche alla luce del fatto che nei Comuni limitrofi la raccolta funziona regolarmente.

I cittadini pagano per lo smaltimento dei rifiuti tasse altissime, che a breve saranno aumentate del 35%,e non ricevono un adeguato servizio per cui ci si avvia verso lo stato di vera e propria emergenza tale da indurre molti cittadini a sversare i propri rifiuti in aree comuni pregiudicando anche il regolare deflusso delle automobili. Inoltre una parte di essi prende provvedimenti propri appiccando roghi che producono fumi tanto pericolosi alla salute umana. Si teme, pertanto, una manifestazione popolare dalle incerte conseguenze.

Il Partito Democratico di Casapesenna si fa portavoce dei cittadini e chiede: di provvedere all’immediata bonifica del paese e soprattutto al rilancio della normale raccolta differenziata; di predisporre un programma di raccolta dei rifiuti per il nuovo anno; di adottare gli opportuni strumenti di comunicazione alla cittadinanza. Siamo a completa disposizione per ulteriori chiarimenti e per un eventuale sostegno in merito a qualsiasi decisione immediata relativa alla questione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico