Carinaro

Il Consiglio commemora Moro e Impastato

 CARINARO. Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale di Carinaro, dove l’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Mario Masi ha approvato l’esercizio finanziario del 2012, …

… su iniziativa del delegato alle politiche sociali Giuseppe Barbato, si è proceduto alla commemorazione e alla rievocazione di importanti avvenimenti che coincidevano proprio con la data del civico consesso. Prendendo la parola, Barbato ha evocato i seguenti fatti: il 9 maggio del 1978 veniva ritrovato il corpo del presidente della Dc Aldo Moro dopo 55 giorni dal rapimento dove fu trucidata anche la sua scorta mentre sempre in quello stesso giorno in Sicilia veniva ucciso Peppino Impastato, giornalista e attivista politico per la sua avversione alla mafia; poi, nel 1997 all’Università La Sapienza di Roma un proiettile vagante uccide la studentessa Marta Russo”.

Ed è stata l’occasione propizia per commemorare, anche, la recente scomparsa del presidente Giulio Andreotti, già sette volte presidente del Consiglio dei Ministri, ventidue volte ministro della Repubblica e sei volte sottosegretario di Stato e per la sua lunga carriera politica e diplomatica iniziata al fianco di Alcide De Gasperi. Infine, è stata evocata anche la sciagura avvenuta nel porto di Genova dove sono morte sette persone con un minuto di silenzio dell’intera assise.

“Carinaro è sempre solidale con tutti – dichiara Barbato – anche in questi momenti evocativi, e lo ha dimostrato attraverso la grande sensibilità di noi rappresentanti del popolo e con tutti i presenti all’interno della casa comunale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico