Campania

Napoli, riaperti scavi in ville romane a Ponticelli

Antonella Di NoceraNAPOLI. Il Maggio dei Monumenti 2013 non apre solo chiostri, cortili e sagrati. Nella periferia di Napoli ci sono resti di epoca romana che in altri luoghi sarebbero grandi attrattori di turismo.

Ecco allora che il prossimo 8 maggio, a Ponticelli, vicino all’area 167, si apre un cantiere di un nuovo scavo archeologico. Sarà poi data la possibilità di visitare gli scavi già realizzati, a partire da sabato 11 e domenica 12 maggio, con visite guidate e lezioni a cura del Gruppo Archeologico Napoletano.

A Ponticelli vi sono i resti di due ville agricole romane di epoca tra il II ed il IV secolo d.C. Quella meno danneggiata è una villa rustica destinata alla produzione di vino ed olio, quella di Caius Olius Ampliatus. Vi si trovano resti dei locali produttivi e di soggiorno, con pavimenti a mosaico. La villafu sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., quella che seppellì Pompei e le città dell’area vesuviana.

Nei video l’intervista all’assessore alla cultura del Comune di Napoli, Antonella Di Nocera.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico