Campania

Il centro antiviolenza “Casa Lorena” e le sue “ghiottonerie”

 NAPOLI. Le cooperative sociali “Eva” e “Dedalus” hanno presentato, al Cinema Modernissimo di Napoli, le “Ghiottonerie di Casa Lorena”.

Un’attività imprenditoriale di catering e di produzione di dolci e confetture, a favore delle donne vittime di violenza e di tratta per fini di sfruttamento sessuale, realizzata con il loro coinvolgimento.

Donne che sono seguite da “Casa Lorena”, un centro antiviolenza ospitato in un bene confiscato a Casal di Principe, nel casertano.

Nel corso dell’incontro è stato presentato in anteprima il video di promozione del progetto ed è stato offerto un assaggio di confettura di mela e cannella accompagnato da formaggi tipici del territorio campano.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ospedale Aversa, la dirigente Maffeo: “In un anno e tre mesi è stato fatto un lavoro enorme” https://t.co/lfeEOZwxuh

Aversa, bufera sul bando Puc: insorge associazione nazionale urbanisti https://t.co/xsU4TiX6LY

Aversa, investita e uccisa. Il parroco al pirata della strada: “Costituisciti” https://t.co/9dpxKRSYBM

Aversa, edificio a rischio: sindaco indagato. De Cristofaro: “Sono tranquillo, già mi ero attivato per risolvere” https://t.co/CBCMs8N6sY

Condividi con un amico