Campania

Droga nascosta in bocca: chiusa piazza di spaccio a Scampia

 NAPOLI. Dopo un’attenta attività di indagine all’alba di sabato la polizia ha arrestato a Scampia Oreste Di Franco, di 27 anni, e Nicola Riccio, di 53.

I due, finiti in carcere su autorizzazione del Gip del Tribunale di Napoli, sono stati arrestati perché ritenuti responsabili del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare le indagini, durate diverse settimane, hanno consentito di acquisire rilevanti elementi di prova nei confronti dei due arrestati. Grazie a mirate attività di appostamento, sono stati registrati dei video che hanno mostrato i due mentre cedevano le dosi di droga a numerosi acquirenti a Scampia, nel Rione don Guanella.

I due avevano messo in piedi una vera e propria piazza di spaccio e vendevano le dosi di cocaina (nascoste in vari anfratti sulle pareti delle palazzine del rione) al prezzo di euro 25 l’una. Inoltre, dalle immagini, i poliziotti hanno scoperto che i due pusher spesso nascondevano le dosi in bocca per evitare controlli da parte delle forze dell’ordine.

Ulteriori accertamenti hanno altresì consentito di accertare che i due arrestati sono collegati con noti esponenti del clan Lo Russo, egemone nel Rione don Guanella di Scampia, con i quali in più occasioni sono stati controllati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico