Aversa

“Quale futuro per i ragionieri?” Il professor Vetrella all’Itc “Gallo”

 AVERSA. Martedì 21 maggio il “Gallo”, specialista in orientamento, ha dato prova, ancora una volta, della perfetta funzionalità della sua bussola “orienta futuro”.

Infatti, a conclusione delle iniziative finalizzate all’orientamento, presso l’aula magna “Coppola”, ha avuto luogo un incontro-dibattico con il professor Sergio Vetrella, assessore ai trasporti e attività produttive della Regione Campania, sul tema “Quale presente, quale futuro per i ragionieri di oggi e di domani”. Hanno partecipato all’happening le classi quinte dell’intramontabile Itc “Alfonso Gallo” di via dell’Archeologia.

Come al solito, tutto è stato programmato e realizzato eccellentemente dalla dirigente scolastica Vincenza Di Ronza, che ha introdotto i lavori del convegno, presentato alla platea il relatore e con brillante dialettica enucleato, attraverso un excursus storico, le peculiarità dell’Istituzione Scolastica, le prospettive attuali dell’indirizzo “Amministrazione, finanza e marketing”.

La preside ha , peraltro, sottolineato il valore dei principali sbocchi occupazionali offerti già a conclusione del percorso di studi realizzato dagli studenti. Inoltre, la professoressa Di Ronza ha ricordato ai presenti tutte le iniziative di orientamento che si sono puntualmente susseguite nel corrente anno scolastico: l’incontro con il presidente dell’ordine dei dottori commercialisti della provincia di Caserta; con la Guardia di Finanza; con l’Agenzia delle Entrate; il Centro per l’Impiego; con la Banca d’Italia; con le Università.

Insomma, una molteplicità di attività di orientamento, realizzate grazie all’impegno profuso dalla Funzione Strumentale al Pof, professor Angelo Del Prete, e dalla Commissione orientamento che hanno operato con professionalità e competenza. Successivamente, è intervenuto il relatore Vetrella, docente universitario, ingegnere aereonautico, esperto di missioni aerospaziali, di progettazione di satelliti, presidente dell’agenzia spaziale italiana ed europea, impegnato in progetti di alto livello alla Nasa, già senatore, che a suo dire, ha fatto un meditato passo indietro da “gambero” divenendo assessore ai trasporti e attività produttive della Regione Campania, al fine di aiutare i giovani nella delicata scelta occupazionale, oggi sempre più complessa ed in cerca di nuove dimensioni, in una società globale, multimediale ed ipertecnologica, dove Internet la fa da padrone incontrastato e facilità sempre più la fuga dei migliori cervelli italiani in cerca di un lavoro degno delle loro spiccate intelligenze che lo Stato italiano non riesce, purtroppo, a tutt’oggi a valorizzare.

Il professor Vetrella continua il suo brillante discorso affermando che in tanti anni di insegnamento universitario, attraverso il dialogo con i giovani, ha monitorato l’evoluzione della società ed ha sempre più compreso la necessità di dare fiducia e giusta considerazione alle capacità ed energie individuali, mediante le quali, è possibile raggiungere qualsiasi risultato, non barattando con niente al mondo la ricchezza interiore con chi vuole soltanto alimentare la negatività, scoraggiando i migliori propositi e valide scelte future.

Secondo l’assessore i ragionieri del domani, da un punto di vista professionale, sono avvantaggiati in quanto l’indirizzo dell’Itc “Gallo”, ovvero “Amministrazione, finanza e marketing” offre opportunità globali verso l’internazionalizzazione del Sistema, propinando uno spettro di possibilità: stage all’estero, borse di studio, etc. Un’innovativa possibilità, tra l’altro, è rappresentata dal Microcredito, ossia un prestito che viene concesso fino a 25.000 Euro restituito in 5 anni a 0% di interesse, molto conveniente. In tal modo si valuta la progettualità di chi ne fa espressa richiesta, attraverso una domanda da presentare on line, collegandosi al sito internet della Regione Campania e cliccando sul link progetto Geremi.

Il relatore-assessore conclude la sua prolusione consigliando agli studenti di non seguire i Media che presentano un mondo ingannevole che offre tutto e subito, cioè guadagni facili, bensì l’unico messaggio positivo è da ricercare nelle proprie potenzialità e capacità, protagoniste nella realizzazione dei sogni dell’avvenire, coniugando filantropicamente il bene proprio con quello altrui.

A conclusione dell’incontro-dibattito, dopo una sferzata di vera energia, risulta sempre più attuale l’aforisma di alfieriana memoria “Volli, sempre volli, fortissimamente volli”. Va da sé che molti studenti delle classi quinte, animati da vero entusiasmo, hanno posto numerose domande al relatore Vetrella relative al Microcredito, che stigmatizzano il percorso lavorativo da seguire.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico