Quarto

Il vescovo ordina due nuovi sacerdoti

 AVERSA. “Con cuore grato a Cristo, Sommo ed Eterno Sacerdote”, il vescovo di Aversa Angelo Spinillo parteciperà l’Ordinazione Presbiterale dei Diaconi Gianfranco Maisto e Rosario Marrandino. Il rito sarà celebrato sabato 4 maggio, alle 18, nella Chiesa Cattedrale.

“Solitamente il vescovo Spinillo sceglie questo periodo per portare a compimento un percorso di formazione che, tra i passaggi preparatori, prevede l’ordinazione diaconale e l’ammissione agli ordini sacri”, afferma monsignor Stefano Rega, rettore del Seminario Vescovile di Aversa. “È sicuramente un evento di particolare importanza, direi centrale nella vita della diocesi, che conta su un numero sempre maggiore di pastori. Ogni anno riusciamo sempre a celebrare un’ordinazione sacerdotale e questo è sicuramente un grande segnale di speranza.

Da un lato, infatti, testimonia tutto l’impegno profuso dalla pastorale vocazionale e volto suscitare nel cuore dei nostri ragazzi l’interesse per la vocazione. Dall’altro, queste risposte possono avvenire solo laddove c’è un terreno fertile: questo vuol dire che il nostro territorio e le nostre famiglie vivono un profondo senso religioso, dimostrandosi attenti alla volontà di Dio, che continua a chiamare i giovani al suo servizio”.

Ecco i profili dei due candidati chiamati al ministero sacerdotale.

Don Rosario Marrandino, nato il 26 febbraio 1985, è originario di Cesa, Parrocchia San Cesario: dopo aver frequentato l’Istituto Tecnico Industriale “Alessandro Volta” di Aversa, ha chiesto l’ammissione al Seminario Vescovile di Aversa. Qui ha frequentato un anno propedeutico, per poi proseguire il cammino formativo quinquennale presso il Pontificio Seminario Campano Interregionale di Napoli. Terminati gli studi, don Rosario è rientrato in Seminario dove ha svolto un anno di diaconato: attualmente, svolge servizio pastorale presso la parrocchia San Giovanni Battista di Aversa.

Don Gianfranco Maisto, nato il 24 febbraio 1986 e originario della Parrocchia San Gaetano di Pescopagano di Mondragone, ha seguito un percorso di formazione interno, partito con la frequentazione del Liceo Classico “Caracciolo”, che ha sede nel seminario vescovile. Dopo i cinque anni di formazione trascorsi al Pontificio Seminario di Posillipo, presta ora il suo servizio diaconale nella Parrocchia Santo Stefano, a Qualiano, e fa anche parte dell’equipe del Seminario, con il ruolo di educatore della prima media.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico