Teverola

Consiglio, ancora mistero sulla convocazione “appezzottata”

 TEVEROLA. Nell’ultima seduta del Consiglio comunale l’esponente dell’opposizione Biagio Pezzella, del gruppo ‘Patto per Teverola’, ha chiesto al segretario comunale e al presidente Dario Di Matteo lumi sulla vicenda del documento di convocazione dell’Assise trovato ricomposto col nastro adesivo, probabilmente recuperato dalla spazzatura.

In particolare, ha chiesto se la vicenda, ribattezzata della “convocazione appezzottata”, sia stata denunciata alle autorità competenti. Di Matteo ha confermato di non aver mai protocollato quel documento, di averlo strappato e gettato tra i rifiuti. Quindi, se ne deduce che qualcuno abbia prelevato dai rifiuti un documento distrutto, ricomponendolo alla meno peggio e portandolo all’ufficio protocollo dell’ente.

E intanto il “colpevole” è ancora sconosciuto. “Teverola è diventata barzelletta della provincia di Caserta – accusa Pezzella – forse è anche merito della mancanza di sollecitudine da parte degli organi competenti, che dovrebbero vigilare su questi fatti poco chiari, da noi denunciati anche sugli organi di informazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico