Succivo

Arti marziali, la Kobudo non smette mai di stupire

 SUCCIVO. Ad Atina si è tenuto il Trofeo Nazionale Libertas gara di Fighting System alla quale hanno partecipato ben quindici società provenienti da tutta Italia tra le quali la Kobudo Atella Club “Nando Cerbone”.

Nonostante 2/4 della squadra non era presente per problemi di varia natura grazie ad una prestazione mostruosa di ogni singola atleta salito sul tatami ci siamo piazzati terzi tra lo stupore generale viste le tante assenze – ci tengo inoltre a ricordare – esordisce il maestro Pasquale Marchese – che siamo la prima società campana tra le partecipanti a dimostrazione che per quanto riguarda il Ju Jitsu campano la Kobudo è sempre la numero uno.

Sul podio più alto sono saliti per la Kobudo: Sodano Niccolò 3° class. Falace Elpidio 3° class. Puca Mario 3° class. Sorvillo Pasquale 2° class. D’ambrosio Giuseppe 1° class. Puca Raffaella 3° class. Luongo Francesco 3° class. Landolfi Chiara 2° class. Palermo Giovanni 2° class. Marrandino Luigi 1° class. Landolfi Mesia 1° class. D’Ambrosio Pietro 1° class. Sorvillo Sebastian 1° class. Ursini Nicola 3° class. Orefice Mario 2° class. Marrandino Clara 2° class. Curzio Giusy 1° class. Ruffo Martina 1 ° class. Natale Airy 3° class. Lnadolfi Carmine 2° class. Esposito Alfredo 2° class. Romano Pasquale 2° class. Cicatiello Luca 4° class.

A trionfare è stata una società, la quale, ha saputo, nel corso degli anni essere lungimirante e soffrire in silenzio credendo sempre nell’obiettivo. Una società che ha attraversato anche momenti difficili, ma chi consoce il segreto dell’alchimia del successo, oltrepassa il momento e si lancia nel futuro con disinvoltura. Ma sopra ogni altra cosa è stato l’ennesimo successo di Pasquale Marchese. Maestro e fondatore della scuola Kobudo Atella Club “Nando Cerbone”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico