Orta di Atella

Il Pd “scomunica” i consiglieri Roseto, De Micco e Piccirillo

 ORTA DI ATELLA. La segreteria e il direttivo del Pd di Orta di Atella prende le distanze dai consiglieri comunali Roseto, Piccirillo e De Micco, …

… “considerato il loro agire libertario, arbitrario e non coerente alle indicazioni del direttivo; tenuto conto di atti e dichiarazioni tesi sempre a dividere e mai ad unire (vedi ripetuti manifesti pubblici, personali e non di partito) e ritenuto che al loro fare, purtroppo, non sono consone atmosfere democratiche, quale è la prassi del nostro partito”, si legge in una nota.

Il Pd ortese, dunque, ritiene “personalistico” l’atteggiamento dei tre consiglieri, diffidandoli a “mettere in atto comunicazioni pubbliche (manifesti escludenti il consigliere Rega , la segreteria, il direttivo), auto-deleghe fuori da ogni decisione ufficiale del direttivo, quindi illegittime e nulle; a fruire del simbolo e logo Pd, nonché di fare dichiarazioni politiche in nome della segreteria e direttivo Pd; ad auto referenziarsi rappresentanti e delegati del Pd con riunioni arbitrarie di alleanze politiche (vedi ultima nota con ‘Rifondazione comunista’ di Orta), senza alcuna decisione che sia stata deliberata dal Pd, ovvero invito specifico mandato da tale partito alla sede Pd, come è istituzionale fare nei rapporti politici e come il Pd ha sempre agito; a mettere in atto azioni deleterie per il buon nome del Pd, ritenendo che un Partito sia esclusiva proprietà di tre/quattro persone”.

“Il Pd ortese, – continua la nota – ricordando che il lavoro paziente, coeso, solidale è teso a coinvolgere associazioni, società civile, partiti che vogliano seriamente affrontare la sfida per raggiungere un’alternativa all’attuale amministrazione, ribadisce che tale è la linea politica, in continuità con il lavoro già fatto e che continuerà con assemblee costruttive fino ad arrivare al prossimo Congresso in modo quanto più unitario possibile”.

Infine, i democratici ortesi – considerato quanto esposto nei documenti già prodotti, anche alla segreteria provinciale e preso atto delle risultanze del comitato dei probiviri del circolo cittadino, in attesa, per tale situazione, di provvedimenti definitivi e risolutivi da parte degli organi preposti – comunicano alle associazioni, alle segreterie dei partiti politici di Orta, agli organismi sociali del territorio (con cui auspichiamo costruire una vera alternativa nel paese) “che unica fonte di riferimento, di linea politica, di deliberati ufficiali sono la segreteria politica e il direttivo del circolo Pd”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico