Italia

Pd, è scontro aperto. Finocchiaro: “Miserabile l’attacco di Renzi”

 ROMA. La tensione sale alle stelle nel Pd dove si registra uno scontro tra Matteo Renzi e alcuni dei principali esponenti del partito.

A scatenare la nuova polemica le dichiarazioni del sindaco di Firenze di domenica, che ha bocciato la potenziale candidatura al Quirinale della senatrice democratica Anna Finocchiaro, ricordando le foto della sua spesa all’Ikea con la scorta e, per questo motivo, ritenuta “poco adatta” per un “messaggio anticasta”.

La Finocchiaro non ci sta e risponde: “Non mi sono mai candidata a nulla. Conosco bene i miei limiti e non ho mai avuto difficoltà ad ammetterli. Ho sempre servito le istituzioni in cui ho lavorato con dignità e onore, e con tutto l’impegno di cui ero capace, e non metterei mai in difficoltà né il mio Paese, né il mio partito. Trovo che l’attacco di cui mi ha gratificato Renzi sia davvero miserabile, per i toni e per i contenuti”.

La senatrice poi lancia l’affondo: “E trovo inaccettabile e ignobile che venga da un esponente del mio stesso partito sono dell’opinione che chi si comporta in questo modo potrà anche vincere le elezioni, ma non ha le qualità umane indispensabili per essere un vero dirigente politico e un uomo di Stato”.

Intanto, Beppe Grillo si dichiara fuori dalla rosa degli aspiranti presidente della Repubblica e martedì annuncerà il nome del candidato del M5S al Colle, per il quale il movimento ha indetto un referendum on line proponendo: Romano Prodi, Gino Strada, Dario Fo, Emma Bonino, Stefano Rodotà, Gustavo Zagrebelsky, Milena Gabanelli, Ferdinando Imposimato, Gian Carlo Caselli.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sant'Arpino, "Libera Mente" incontra i cittadini e raccoglie le loro istanze - https://t.co/zfduZefsZ9

Migranti "scaricati" al confine. Salvini: "Vergogna internazionale". La Francia: "Non lo faremo più" - https://t.co/3bVem0mHtU

Pompei, scoperta nuova iscrizione: l'eruzione a ottobre e non ad agosto - https://t.co/em7JOKvebA

Tap, il ministro Lezzi: "Troppo costoso fermarlo". Comitato: "Eletti M5S si dimettano" - https://t.co/cqu0GBJOyv

Condividi con un amico