Italia

Napolitano: “Non credo stiamo perdendo tempo”

Giorgio NapolitanoROMA. “Personalmente non credo che si stia perdendo tempo”. Lo dice il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, rispondendo ad una domanda dei cronisti sullo stallo politico post-elettorale.

Le parole del capo dello Stato arrivano dopo le ultime dichiarazioni di Matteo Renzi e al suo attacco contro la politica che “perde tempo”. Renzi, in un’intervista al Corriere della Sera ha poi affondato il colpo sfidando Bersani: “Il Pd deve decidere: o Berlusconi è il capo degli impresentabili, allora chiediamo di votare subito; oppure è un interlocutore perché ha preso dieci milioni di voti. E il Pd “deve smettere di fare melina. Non si può stare fermi in attesa che Bersani ottenga l’incarico’, aggiunge sottolineando: ‘Io sono pronto a candidarmi. Se corro io, Berlusconi è in difficoltà”. Poi su Twitter scrive: “Basta perdere tempo. Urgenti scelte sul lavoro e tagli alla politica”.

“Il lavoro dei ‘saggi’ va fatto, Renzi non ha parlato rivolgendosi al presidente della Repubblica quando ha detto ‘stiamo perdendo tempo’. Il presidente della Repubblica, nominando i saggi, ha fatto l’unica cosa che i partiti gli consentivano di fare”. Così Graziano Delrio, presidente dell’Anci e esponente del Pd, intervenendo durante la registrazione di Porta a Porta.

Ma nel partito sono molti i distinguo, mentre dal Pdl non mancano gli applausi all’apertura di Renzi per superare lo stallo. Intanto, in attesa di un governo, continua, tra le polemiche, il lavoro dei “saggi” scelti da Napolitano per formulare proposte programmatiche il più possibile condivise tra le forze politiche.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico