Italia

Mura il cadavere del padre per continuare ad incassare la pensione

 ROMA. Aveva murato il cadavere del padre in casa per continuare ad incassare la pensione a lui intestata. La macabra scoperta è avvenuta in un casolare fuori Roma.

I carabinieri, infatti, nel corso di una perquisizione per droga hanno scoperto il cadavere dell’anziano, un uomo nato nel 1928.

L’83enne era stato murato nella sua camera da letto e non si sa ancora se sia stato ucciso o sia morto per cause naturali e quando effettivamente sia morto. Gli investigatori della compagnia di Tivoli hanno arrestato il figlio di 44 anni, tossicodipendente e con precedenti per stupefacenti.

Il 44enne aveva murato il suo cadavere in una stanza con la porta chiusa, sigillata poi con del silicone. Aveva creato un “doppio muro”, una sorta di nicchia costruita con mattoni e cemento per nascondere il cadavere del padre anche a chi riuscisse ad entrare nella stanza sigillata, che era la camera da letto del padre e dove c’era ancora un letto ed un materasso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico