Esteri

Onu, trattato armi: l’Italia vota sì

 NEW YORK. L’Italiasaluta “con particolare soddisfazione” l’approvazione del Trattato per il controllo delle armi convenzionali da parte dell’Assemblea generale dell’Onu.

“Dopo lunghi negoziati”, si legge in una nota della Farnesina, “il testo ha ottenuto il sostegno di una coalizione trasversale di oltre centocinquanta Paesi, tra cui l’Italia, che mercoledì si sono espressi in favore di una Risoluzione dell’Assemblea Generale che stabilisce che il trattato sara’ aperto alla firma il 3 giugno a New York”.

Il futuro trattato, spiega la diplomazia italiana, costituisce “un necessario passaggio nell’impegno per assicurare coerenza e visione ad un disegno nel quale far confluire le agende internazionali della pace e sicurezza, della legalita’, dei diritti umani e dello sviluppo”.

Per questo – sottolinea la nota – l’Italia “siè impegnata con i partner dell’Unione Europea, nell’ambito di un’ampia coalizione di Stati di tutti i continenti, a sostegno di una giusta causa, perorata con energia insieme alle formazioni piu’ impegnate della società civile internazionale.

Il testo adottato delinea un accordo forte, equilibrato e realistico, che rappresenta la sintesi delle istanze dei Paesi produttori e dei Paesi importatori e un salto di qualita’ nella trattazione di uno dei temi piu’ delicati delle relazioni internazionali”.

L’impegno, conclude la nota, ora “si sposta sulla campagna internazionale a sostegno della firma e della ratifica, per avere finalmente norme a carattere universale che regolino un legittimo commercio internazionale delle armi convenzionali”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico