Esteri

Olanda, annuncia sparatoria sul web: scuole chiuse

 AMSTERDAM. Leiden, città dei Paesi Bassi situata nella provincia dell’Olanda meridionale, ha visto lunedì mattina, le porte chiuse di tutte le scuole superiori, licei e istituti tecnici per ordine della polizia.

La causa è un messaggio lanciato domenica su Internet: “Domani sparerò al mio docente di olandese e a più compagni possibili”. Il potenziale attentatore non ha ancora un’identità ma per precauzione il sindaco della città, Henri Lenferink, ha deciso non solo di chiudere le scuole ma anche di farle controllare dalle forze dell’ordine, per risolvere preventivamente qualsiasi tipo di problema.

La minaccia è stata pubblicata sulla bacheca online di stanza americana “4chan.org”, scritta in inglese da un anonimo, che nel messaggio ha precisato: “Seguo con attenzione le notizie e la polizia non riuscirà a trovarmi in tempo”.

Accanto all’annuncio il ragazzo ha pubblicato anche la foto dell’arma che avrebbe utilizzato nella sparatoria, una Colt Defender. A scoprire la minaccia è stata la polizia svizzera di Zurigo mentre gli agenti olandesi hanno annunciato, con un tweet delle 14.47, che le indagini sono ancora in corso e che esiste la possibilità di chiudere le scuole per ulteriori giorni.

Intanto, è stato fermato un sospetto: un ex studente della British School di Voorschoten, cittadina vicina a Leiden, che frequentava la “Senior School” e che per comportamento scorretto era stato espulso nel 2011.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico