Caserta

Recupero del Belvedere di San Leucio: la giunta approva progetto

 CASERTA. “Un lavoro corale, coordinato dall’assessore Teresa Ucciero. Un lavoro finalizzato ad un progetto integrato per il recupero e la valorizzazione del Belvedere di San Leucio, con azioni concrete destinate a promuovere in maniera corretta il Complesso Monumentale nell’ottica di rete.

Ringrazio tutti i consiglieri di maggioranza che ci hanno fornito ampia collaborazione in termini di progettualità. In particolare, il mio grazie va agli amici Antonio De Crescenzo, Massimiliano Marzo, Pasquale Napoletano e Donato Tenga, che hanno efficacemente affiancato lo sviluppo di tutte le opportunità di cui vogliamo dotare il Belvedere”.

Lo dice il sindaco Pio Del Gaudio commentando l’esito della riunione odierna dell’esecutivo, che ha approvato tra le altre una delibera proposta dall’assessore Teresa Ucciero per richiedere, ai sensi della Misura 1.9 del QSN 2007-20013, l’importo di 2.200mila euro per il Sistema Integrato di recupero e valorizzazione del Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio.

“Abbiamo definito un progetto – spiega l’assessore Teresa Ucciero – che guarda al futuro della nostra programmazione per il turismo. E’ declinato in quattro azioni-progetto: l’intervento di completamento e di riuso funzionale delle Stalle Reali e degli ambienti sottostanti lo scalone monumentale; l’intervento di restauro degli affreschi del Bagno di Maria Carolina; la realizzazione di un sistema di bike sharing di collegamento tra la Reggia, San Leucio e il Planetario comunale e di una pista ciclopedonale e la realizzazione di una rete di promozione dell’offerta turistica. In particolare, rispetto alla rifunzionalizzazione degli spazi sottostanti lo scalone monumentale, un’area multimediale e sensoriale guiderà la narrazione, tra storia ed arte, delle vicende ch e hanno fatto grandi San Leucio e Caserta, con illuminazione a led e 8 punti per le proiezioni. Affianco ad essa saranno realizzati un bookshop e un giftshop, destinati a promuovere le eccellenze del nostro territorio, dai manufatti serici ai prodotti della nostra enogastronomia. L’intervento dedicato al Bagno della Regina, finora oggetto di semplice pulitura, è indirizzato ad un reale restauro conservativo, mentre la massima attenzione sarà anche assicurata ai servizi di accoglienza, con un infopoint per la biglietteria ed un servizio di guide turistiche, orientato a guidare l’accesso al sito monumentale e favorendo la massima fruibilità di ingresso e accesso ai disabili in stretto collegamento con il piano superiore. Nella stessa zona, il servizio ai turisti potrà essere garantito da un punto di ristoro/enoteca/winebar per la promozione, attraverso la degustazione, dei prodotti tipici del territorio casertano. Nell’ottica di rete, infine, la declinazione dell’offerta turistica. Infopoint tra San Leucio, l’area della Reggia e la stazione ferroviaria, l’introduzione di un biglietto unico per il collegamento tra i siti di interesse, il bike sharing tra la stazione, San Leucio, la Reggia, il Planetario e Casertavecchia: azioni coordinate e integrate, insomma, cui non è mancata la concertazione e l’intesa con enti, aziende, associazioni. Il nostro progetto è forte dei contributi, dei suggerimenti e delle intese raggiunte con Camera di Commercio, Confindustria Caserta, Clp Trasporti e con le guide turistiche: realtà interessate al fare, per Caserta e per la sua crescita”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Casapesenna, De Luca inaugura centro servizi dell'area Pip - https://t.co/gn463FNtRp

Santa Maria Capua Vetere, campione di arti marziali assolto da reato di rapina - https://t.co/Eef4eYfZcD

Aversa, crisi mercatini natalizi: la Lega chiede ubicazione più consona - https://t.co/Rq1YkNVXXS

Marcianise, "I mestieri dello Spettacolo": incontro con Lello Marangio - https://t.co/FW8Jj8MTiI

Condividi con un amico