Caserta

I “falchi” arrestano tre giovani pusher in Piazza Duomo

 CASERTA. Anche durante le festività pasquali gli agenti della sezione “Falchi” della squadra mobile di Caserta, diretta dal capo della squadra mobile vicequestore Alessandro Tocco, hanno continuato a pattugliare la città.

In pieno centro cittadino, nei pressi di piazza Duomo (la stessa piazza dove qualche giorno addietro era stata tratta in arresto una trentenne casertana, resasi responsabile di tentata rapina ai danni del titolare di una nota gioielleria) gli agenti hanno proceduto al controllo di tre ragazzi minorenni che, per il loro atteggiamento alquanto sospetto, venivano sottoposti a perquisizione personale. Uno di essi occultava nella tasca del giubbotto cinque involucri di cellophane contenenti 18 stecchette di sostanza marrone, risultata essere hashish per un peso complessivo di circa 50 grammi.

Un altro ragazzo aveva nelle tasche del giubbotto due orologi risultati essere di provenienza furtiva. Lo stesso giovane dichiarava, infatti, di averli asportati dall’abitazione dove la propria madre svolgeva l’attività di badante accudendo un uomo anziano abitante a Caserta. Ovviamente, a suo dire, aveva perpetrato il furto all’insaputa della propria madre.

I tre malviventi in erba venivano condotti in questura, affidati ai rispettivi genitori e, a seconda delle rispettive responsabilità, deferiti alla procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Napoli. Per la tutela dei minori prevista dalla legge non sono state rese note le generalità dei ragazzi né sono state diffuse le loro foto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico