Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Servizi sociali, presentato progetto “Home Care Premium”

 CAIAZZO. “Perché non c’è posto migliore della tua casa”, questo lo slogan che ha fatto da comune denominatore agli interventi.

La conferenza stampa congiunta di presentazione del progetto “Home Care Premium 2012”, l’iniziativa dell’Inps gestione Pubblica che finanzia progetti innovativi e sperimentali di Assistenza Domiciliare, è stata ospitata nel teatrino Jovinelli di Caiazzo. Una tavola rotonda per utenti, operatori sociali e tecnici dell’informazione per illustrare il progetto a cui hanno aderito in particolare tre ambiti: l’ex C6 con comune capofila Caiazzo, l’ex C10 con Alvignano capofila, l’ex ambito beneventano B3 con capofila il comune di San Salvatore Telesino.

“Per la prima volta ci siamo rivolti agli Ambiti e abbiamo ricevuto numerose proposte di convenzionamento – ha spiegato Roberto Bafundi della Direzione Regionale Campania Molise – Cerchiamo di sostenere utenti e familiari che vivono in situazione di sofferenza sia in termini di assistenza fisica che psicologica”.

Ha coordinato i lavori il padrone di casa, il sindaco di Caiazzo Stefano Giaquinto: “La Regione Campania non riesce a sostenere le attività degli Ambiti attraverso la 328, questa iniziativa è positivissima, per noi rappresenta una continuità, per altri comuni una novità”.

Quello di Mondragone per esempio, presente a Caiazzo nella persona del primo cittadino Giovanni Schiappa: “Un progetto di attenzione nei confronti di categorie svantaggiate e motivo di confronto serio e amministrativo tra realtà con connotazioni diverse”.

L’idea progettuale dunque per un anno ha funzionato e ha soddisfatto gli utenti, ecco perché è stata prorogata, tra l’altro senza attingere alle casse comunali.”Un contributo importante per comuni alle prese con casse in difficoltà”, hanno asserito all’unisono il sindaco di Alvignano Angelo Di Costanzo e Maria del Santo, vicesindaco e Assessore Politiche Sociale. “Supporto per gli assistiti e possibilità di occupazione per operatori professionisti, sempre più vittime dei tagli del Governo Centrale”, ha aggiunto Giuseppe Di Sorbo, fascia tricolore del Comune di Castel Campagnano. Tra gli enti che rientrano nella proposta progettuale ‘presenti’ in sala, il comune di Sant’Agata dei Goti con Giovanna Piccoli, Assessore Politiche Sociale che ha definito “Home Care” “un reale supporto alle attività assistenziali per persone con disabilità e non autosufficienti”.

L’assistenza è rivolta ai pensionati della funzione pubblica, ai loro familiari e ai coniugi in condizioni di non autosufficienza. I programmi socio-assistenziali partiranno il 1 giugno 2013, per concludersi a settembre 2014. Gli organizzatori intanto ricordano che ogni ambito ha il suo numero di utenti e uno sportello informativo per chiedere informazioni e chiarimento per accedere ai servizi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico