Aversa

Zona ferrovia, il sindaco: “Continuiamo la riqualificazione”

 AVERSA. Il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco ha manifestato l’interesse del Comune di Aversa ad acquisire l’area di proprietà ubicata la via Fermi e via Diaz. Si tratta di quell’area bonificata qualche giorno fa da Rete Ferroviaria Italiana in seguito ad un’ordinanza sindacale.

“La bonifica dell’area rappresenta una vittoria per l’amministrazione comunale”. Lo scorso ottobre, infatti, il primo cittadino ha emesso un’ordinanza con la quale intimava alla società Rfi di bonificare l’area di sua proprietà situate in una zona nevralgica della Città. Rfi è infatti proprietaria di quello spazio ad angolo tra via Diaz e via Fermi nei pressi della parrocchia di San Michele.

A tutela della salute pubblica, quindi, il sindaco, immediatamente, siglò l’ordinanza di bonifica dell’area di proprietà di Rete Ferroviaria Italiana sulla quale l’Asl aveva constatato anche “la presenza di rifiuti solidi urbani di varia natura e specie e di rifiuti speciali costituiti da materiali lapidei residui di demolizioni edilizie”.

Il primo cittadino, poi, annuncia una buona notizia per lo standard di via Diaz angolo via Fermi: “In seguito alla bonifica dello standard Rfi – rete ferroviaria italiana – ci ha offerto la possibilità di acquisire lo standard in questione per scopi di pubblica utilità”.“L’acquisizione di quello standard – spiega Sagliocco – rappresenta un ulteriore momento per la completa riqualificazione del quartiere ferrovia”.

Un quartiere che sin dall’insediamento del sindaco Sagliocco è stato oggetto di importanti azioni di riqualificazione. Basti pensare allo spostamento della fermata degli autobus da via Fermi, una nuova viabilità nei pressi del semaforo tra via Diaz e la Variante. Per evitare lo stazionamento di numerosi immigrati, nei pressi dell’ingresso del Liceo Fermi di fronte la chiesa di San Michele, il primo cittadino ha chiesto ed ottenuto dalla Ctp lo spostamento della fermata degli autobus in una zona più ampia, anche perché “la fermata in questione risultava posizionata in piena curva e presentava uno stazionamento costante di un cospicuo flusso di utenza costretta ad attese spesso lunghe in un sito che non ha i requisiti minimi di sicurezza in relazione alla sua posizione”.

“Con questo spostamento – continua il primo cittadino – abbiamo interrotto, ormai da mesi, una prassi consolidata. Ovvero la sosta di numerose persone, di cui molti extracomunitari, che creavano problemi alla viabilità e talvolta all’ordine pubblico”.

Ma non solo. Grazie alla sinergia tra vigili urbani e forze dell’ordine sono stati effettuati numerosi interventi nell’ambito della sicurezza rivolti alla destituzione relativi alla presenza di persone che infastidivano residenti e passanti.

“In questi giorni – concldue Sagliocco – stiamo anche verificando la proprietà relativamente all’area adiacente il parco Grassia in via Atellana. Ho chiesto agli uffici competenti di verificare la proprietà relativa a quell’area situata a ridosso dei binari ferroviari adiacente il parco Grassia. Una volta verificata la proprietà provvederemo a chiedere ai legittimi proprietari di pulirla, bonificarla e porre in essere tutte le azioni necessarie per mantenere l’area in questione pulita ed ordinata”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, la "freccia azzurra" Raphaela Lukudo premiata nella sua città natia - https://t.co/rBv0NkS4IP

Cesa, Asprinum Festival con Andrea Sannino e Peppe Barra https://t.co/Explqwv2wN

Cesa, Asprinum Festival con Andrea Sannino e Peppe Barra - https://t.co/Cf4XGOkIrP

Forum Polieco, reati ambientali: “Coordinare informazioni per avere indagini incisive” https://t.co/CjOUkyUUZ1

Condividi con un amico