Aversa

Ronga denuncia il degrado del Rione Iacp

 AVERSA. Degrado dell’area Iacp e sicurezza stradale. Questi i temi su cui punta il dito Luca Ronga, responsabile del Comitato per la Vivibilità del Rione Iacp nell’area 167 di Aversa posta al confine con Teverola.

Dopo avere denunciato in più occasioni dalla carta stampata le carenze in cui versa la zona Ronga le mostra sul web in un’intervista autoprodotta dall’Associazione Politico Culturale Democrazia e Territorio che ha partecipato alle elezioni amministrative dello scorso maggio.

Partendo dall’incredibile vicenda del tratto di Viale Della Repubblica, compreso tra via Madre Teresa di Calcutta e via San Lorenzo, chiuso al traffico veicolare e pedonale circa dieci mesi fa per impedire che continuasse ad essere utilizzato come discarica, Ronga punta l’accento sull’assenza dell’Amministrazione sulle problematiche della zona create dalle promesse mancate fatte dal sindaco in campagna elettorale.

“Punto da risolvere nell’area Iacp è innanzitutto – ha affermato Ronga – la riapertura e la riqualificazione dell’arteria che darebbe una prima spinta al recupero della zona, lasciata in stato di abbandono”. Altro punto critico segnalato da Ronga è la mancanza di sicurezza stradale, creata dalla presenza di decine di buche sul piano carrabile che mettono a rischio, particolarmente di notte, chi percorre le arterie della zona.

Infine, c’è la presenza ingombrante dell’ecomostro creato in piazza Papa Giovanni XXIII per essere mercatino rionale ma lasciato a se stesso, inutilizzato. Per tutto questo, partendo dal Piano Triennale delle Opere Pubbliche, dopo avere considerato i pochi fondi destinati alla riqualificazione dell’area, propone di destinare le cifre previste per opere superflue (esempio la cosiddetta ‘fontana magica’ di piazza Mercato) a lavori più utili, come la manutenzione, la messa in sicurezza delle strade e la riconversione dell’ecomostro da utilizzare, ad esempio, come sede di una scuola di formazione professionale per il recupero dei tanti lavori artigianali ormai quasi scomparsi ma richiestissimi. Offrirebbe una opportunità di lavoro ai tanti giovani inoccupati della zona.

Intervista a Luca Ronga – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico