Portici

Piu Europa, Sagliocco firma in Regione l’atto aggiuntivo

 AVERSA. A distanza di alcune settimane dalla convocazione della cabina di regia al Centro direzionale presso l’Assessorato all’Urbanistica della Regione Campania da parte del sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, lunedì mattina è stato siglato l’atto aggiuntivo relativo al programma Piu Europa.

Alla cabina di regia con il primo cittadino di Aversa hanno preso parte il responsabile del Programma del Comune di Aversa, ing. Alessandro Diana,i rappresentanti della Facoltà di Ingegneria della Seconda Università degli Studi di Napoli, dell’Autorità di gestione dei P.o. Fers. Campania, della Provincia di Caserta, dell’assessorato all’Urbanistica della Regione Campania, della presidenza della Regione stessa e della Soprintendenza dei beni architettonici di Caserta. In sede di cabina di regia si è deliberato la rimodulazione dei finanziamenti relativi al più Europa e l’introduzione del programma Jessica per la realizzazione del nodo intermodale di scambio in Via Atellana alle spalle della stazione ferroviaria.

Il Piu Europa – programma integrato urbano – quindi è stato rimodulato senza modificare gli importi finanziari. E nello specifico è stato approvato il progetto preliminare riguardante i lavori di riqualificazione di piazza Marconi. L’importante piazza situata nel cuore del centro storico sarà oggetto di lavori di riqualificazione e restyling per un importo, finanziato nell’ambito del Piu Europa, pari a 2milioni 456mila euro. Rispetto al progetto previsto in prima battuta, vengono impiegate meno risorse (il primo progetto prevedeva un impiego di 4milioni e 583mila euro) in quanto sono stati eliminati i sondaggi archeologici e la creazione del parco archeologico.

La modifica del progetto è stata resa necessaria dall’esigenza della tempistica di esecuzione. Entro il mese di settembre 2015, infatti, tutte le opere finanziate dal programma Piu Europa devono essere concluse e da qui la necessità di eliminare il parco archeologico che comporterebbe un eventuale non rispetto dei tempi di esecuzione dell’opera. Il nuovo progetto di riqualificazione di Piazza Marconi, pur eliminando i sondaggi archeologici, prevede un ripristino dell’antica piazza delle Erbe nel pieno rispetto degli elementi storici ed architettonici.

VIDEO

Le risorse recuperate su piazza Marconi saranno reinvestita sulla stessa e nel restauro della Chiesa dello Spirito Santo da adibire a sede della costituenda fondazione Cimarosa. Un progetto già approvato nell’ambito del Piu Europa ma non finanziato. Per tale opera saranno impiegati 2milioni 377mila euro. “Con questa rimodulazione – ha spiegato il sindaco Sagliocco – diamo una nuova linfa al programma integrato urbano. Adesso abbiamo la certezza dei tempi e delle risorse impiegate. Dobbiamo solo lavorare nel pieno rispetto dei tempi. I fondi del Piu Europa rappresentano un’importante partita per la crescita e lo sviluppo di Aversa che non possiamo e non dobbiamo perdere”.

E lunedì mattina con la firma dell’atto aggiuntivo relativo all’accordo di programma per l’attuazione del Piu Europa è stata sancita la riassegnazione di circa 2 milioni di euro per i progetti di piazza Marconi e della Chiesa dello Spirito Santo. Alla presenza del presidente della giunta Regionale Stefano Caldoro e dell’assessore regionale all’urbanistica Marcello Taglialatela, assieme alla Città di Aversa hanno firmato l’accordo aggiuntivo anche le Città di Avellino, Benevento, Castellammare, Ercolano, Portici, Salerno e Scafati.

“Stiamo lavorando alacremente per il Piu Europa – ha detto Sagliocco, e continuando- I buoni risultati conseguiti, però, non devono far calare l’attenzione e farcia abbassare la guardia. Non ci siamo esalatati ieri, così come non lo facciamo oggi. Dobbiamo continuare a fare presto e fare bene per poi poter acquisire, così come hanno fatto altri Comuni, le risorse aggiuntive che possono farci realizzare progetti approvati e non finanziati nell’’ambito del programma Piu Europa”.

“La riprogrammazione, così come stabilito dal Tavolo di Città e nella cabina di regia, – ha aggiunto – riguarda la riassegnazione delle economie di spesa maturate nel corso dell’attuazione del programma per interventi di completamento e di rafforzamento del Programma. L’attività svolta è il risultato della forte azione di concertazione svolta in sinergia tra la Regione Campania, l’assessorato Regionale e le strutture regionale e la Città di Aversa”.

Sagliocco ha concluso: “La scelta di rimodulare il Programma nasce dalla volontà di rafforzare l’azione di rigenerazione urbana al centro dell’area bersaglio in una logica anche di riammaglio con gli interventi di valorizzazione della Città”.

Elementi Generali

L’elenco degli interventi del “Programma Integrato Urbano” rimodulato e approvato in Cabina di regia

del 26 febbraio 2013, trasmesso in data 21 febbraio 2013 consta di n. 18 interventi, di seguito riportati:

1. Restauro, ristrutturazione e adeguamento funzionale della Real Casa dell’Annunziata-Terzo

lotto funzionale

2. Lavori di adeguamento funzionale e ripristino dei locali ex Presidenza e Laboratorio di Idraulica

della Facoltà di Ingegneria

3. I sagrati delle 100 chiese

4. Ampliamento della zona a traffico limitata (Ztl) e punto di snodo del Bike Sharing (Piazza

Cirillo- Piazza Diana e Piazza Crispi)

5. Recupero e Restauro Conservativo di Casa Cimarosa

6. Completamento statico, recupero e restauro di Casa Cimarosa

7. Riqualificazione dell’area perimetrale di Parco Pozzi

8. Recupero e riqualificazione dell’area verde Parco Pozzi

9. Rete wireless e video sorveglianza

10. Riqualificazione di Piazza Mercato

11. Restauro Chiesa dello Spirito Santo di proprietà comunale da adibire a sede della costituenda Fondazione Cimarosa

12. Restauro della biblioteca diocesana e dei locali a servizio a uso Pubblico

13. Aversa Solare – Impianti fotovoltaici sui tetti pubblici della città

14. Centro commerciale naturale – Infrastrutture pubbliche

15. Master in Progettazione Europea

16. Gestione digitale dei documenti

17. Incentivi all’apprendistato

18. Azioni volte ad incrementare l’innovazione e l’Ict nelle strutture scolastiche di proprietà

Comunale

In grassetto progetti approvati e finanziati

altri: progetti approvati e non finanziati

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico