Aversa

Orti urbani e agricoltura biologica: “Cincinnato” a scuola

 AVERSA. Il “Gallo” botanico del romano Cincinnato ha continuato a regnare orgoglioso e fiero in un anacronistico iter ecologico ed ambientalista ante litteram.

Lunedì 22 aprilel’Istituto Tecnico Commerciale “A. Gallo” ha superato se stesso nella manifestazione finale del ProgettoPor Campania “Cincinnato a scuola”. L’happening scientifico di alto profilo socio-culturale è stato realizzato in due step: un convegno ed un allestimento di stands con aree espositive.

Ilprogetto ha coinvolto gli adulti del territorio che hanno operato con profonda solidarietà e spirito collaborativo con l’ Istituzione scolastica, perseguendo un target altamente formativo, ovvero lo sviluppo della coscienza ecologica dei cittadini. I protagonisti sono stati i genitori degli alunni dell’Itc “A. Gallo” di Aversa che hanno approfondito insieme a tutto lo staff scolastico il tema dell’agricoltura biologica, le tecniche della costruzione dell’orto, la semina, la difesa dai parassiti; hanno imparato ad utilizzare correttamente gli strumenti e gli attrezzi per l’orto. Il prodotto finale è stato l’allestimento di un orto con piante aromatiche e alberi da frutta.

Il primo step, ossia il convegno, ha avuto inizio con il saluto dell’insostituibile ed operosa Dirigente Scolastica Vincenza Di Ronza che ha introdotto l’incontro-dibattito “A scuola di ecologia”, e ha ringraziato per la partecipazione al meeting il Corpo Forestale dello Stato della Provincia di Avellino, l’Associazione Libera, la Logos Formazione, il Wwf e tutti gli sponsor che hanno allestito le aree espositive e reso possibile la degustazione di prodotti tipici campani nell’agorà della scuola.

Nella sua eloquente prolusione, la preside ha affermato che proprio il 22 aprile, data storica della “Giornata internazionale della Terra”, ha avuto luogo la manifestazione conclusiva, sottolineando l’energia notevole profusa dall’Istituzione Scolastica per promuovere un’efficiente ed efficace sviluppo ecologico sostenibile. La prof.ssa Di Ronza ha asserito che “la situazione ambientale non è affatto rassicurante, in quanto occorrerebbe una fattiva collaborazione per auspicare un reale futuro ecosostenibile al nostro Pianeta, promuovendo in tal modo comportamenti semplici e di difesa dell’Ambiente, ovvero microeventi locali che riescano ad innestare il cambiamento e perciò sono sufficienti poche azioni di buon senso per riconoscere il grande amore verso la” Madre Terra” che, nel XIII secolo, nel “Cantico delle Creature” viene esaltata da San Francesco d’Assisi insieme a tutto il Creato, in una mistica lode a Dio”.

L’incontro-dibattito è proseguito con l’intervento della relatrice, docente esperta del Progetto, prof.ssa Di Nardo che ha esplicitato chiaramente le finalità concrete del percorso formativo realizzato con i genitori che sono state quelle di risvegliare le coscienze promuovendo la tutela della salute; di realizzare uno sviluppo sostenibile più coerente con l’ambiente; creare momenti concreti di socializzazione; trasferire agli alunni attraverso i genitori un’educazione ed una formazione ecocompatibili.

Successivamente, sono intervenuti anche i relatori Dott. Frezza ed Ottaviani del Corpo Forestale dello Stato, i quali hanno affrontato tematiche di grande rilievo quali: l’Agromafia, la Zoomafia, la tutela del territorio, la salubrità dell’aria, il traffico illecito dei rifiuti; il maltrattamento degli animali, le sofisticazioni e le frodi alimentari, etc. Il Dott. Ottaviani, invece, ha approfondito la tematica afferente alla “Sicurezza alimentare in campo micologico” affrontando un discorso articolato ed esaustivo sulle diverse tipologie di funghi. Ha concluso i lavori della Conferenza la relatrice prof.ssa Griffo che ha brillantemente realizzato con gli alunni il Pon Sos Salute “Profumi–Olfatto-Natura” strettamente correlato al POR “Cincinnato a Scuola”.

La prof.ssa Griffo ha sottolineato che i genitori devono sapere che tutto quello che hanno appreso a scuola è necessario condividerlo con i propri figli creando, se possibile, una cooperativa scolastica e tante altre attività che possano favorire sempre più un’idonea educazione alla salute e alla tutela dell’ambiente. Il meeting ha avuto termine con il secondo ed ultimo step che prevedeva la visita degli stands allestiti e la degustazione dei prodotti tipici della nostra terra.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico