Aversa

Non vedenti in radioweb

 AVERSA. Musicisti non vedenti a Radioweb, per finanziare l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti onlus grazie all’ascolto di musica jazz realizzata da artisti non vedenti di livello nazionale ed internazionale.

L’evento è fissato per oggi, giovedì 18 aprile alle ore 21,00. Tra gli esponenti del mondo non vedente sarà Marco Olivetti, responsabile della sezione aversana dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. La trasmissione dal titolo JazzJdeando sarà trasmessa in streaming da Radioweb.net. Condotta da Anela Caputo e Nicola della Volpe del Jazz Club Lennie Tristano la trasmissione che vede la regia e la consulenza tecnica di Sebastiano Schiavone sarà la prima di una serie acadenza settimanale. Tema della puntata sono i musicisti non vedenti che si sono resi famosi nel gospel, nel blus e ovviamente nel jazz.

“Il mio intervento – spiega Olivetti presentando l’iniziativa di cui è tra i promotori – sarà finalizzato a disegnare la figura del cieco in relazione alla musica e coglierò l’occasione per lanciare un appello ad eventuali possibili sponsor che generosamente volessero finanziare la pubblicazione di un doppio cd dedicato ai musicisti ciechi che si sono distinti nel panorama internazionale”.

“In considerazione della grave crisi economico-politica in cui versa il nostro paese, realizzare questo progetto potrebbe – sottolinea Olivetti – rappresentare uno strumento di autofinanziamento per L’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti della Sezione di Caserta, devolvendo i ricavi derivanti dalla vendita degli album all’ associazione che ricordo è una onlus al fine di sostenerne le finalità sociali”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Mondragone, Piazza: "Restyling delle strade della città" - https://t.co/uzFDDtkYBA

Truffa su annunci on line: 21 arresti tra Parete e l'agro aversano - https://t.co/8cUzeO31mY

Svezia, sparatoria in centro a Malmoe: almeno 5 feriti, caccia all'uomo - https://t.co/zN4OLRD4vv

Reporter aggredito, Roberto Spada condannato a 6 anni: aggravante mafiosa - https://t.co/g8Tk5TFmHP

Condividi con un amico