Aversa

Al Pink House “le ali infinite” del Gruppo “Apiù”

 AVERSA. E’ nato ed è operante il Gruppo d’Arti Visive “Apiù” che, alla prima kermesse, si e subito imposto all’attenzione di un pubblico competente, accorso numeroso presso il “Pink House Cafè”, dei fratelli Vitale, …

… che hanno aperto le porte del proprio locale all’arte ed alla cultura inaugurando con la kermesse del nuovo gruppo artistico, una “stagione nuova” che vede il “Pink House” farsi promotore della diffusione della cultura e dello stare insieme privilegiando l’arte in tutte le sue forme espressive, “per cercare di offrire ai giovani – affermano i fratelli Vincenzo, Angelo ed Emiliano Vitale – un luogo ed un’occasione per indirizzare le proprie energie e la propria vitalità in attività che possano sviluppare un senso critico e aiutarli a crescere sia dal punto di vista culturale che da quello della maturità e del giudizio”.

Il gruppo, formato da Costantino Marrone, Amedeo Orabona, Carlo Capone e Michele Cannavale artisti che operano da tempo sul territorio, si è, dunque, presentato nel locale aversano “Pink House Café” riscuotendo il plauso dei proprietari e l’apprezzamento da parte dei convenuti per il discorso innovativo che intende portare avanti, nel campo dell’Arte, che, rifuggendo dai tradizionali schematismi, trasporta l’osservatore in un mondo quasi irreale, coinvolgendolo pienamente, per le nuove tecniche e i materiali usati che, modulati di volta in volta e opportunamente arricchiti, hanno l’obiettivo di avvicinare la gente all’Arte, intesa come un modello di vivere. Il tutto in un modo naturale, senza forzature strumentali, partendo dai locali pubblici, dove chi vi mette piede ha la possibilità di unire armoniosamente l’utile al dilettevole, arricchendo il suo bagaglio culturale in quanto si trova calato in una realtà del tutto nuova, piacevole e di grande effetto emotivo…in un mondo dove si vede spettatore e allo stesso tempo protagonista.

L’installazione,inaugurata il 5 aprile, è ancora visibile (in quanto resta in permanenza) ed è intenzione del gruppo dare un seguito all’iniziativa con altre installazioni in locali diversi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico