Trentola Ducenta

Dimissioni Sagliocco, Apicella: “Qual è la verità?”

 TRENTOLA DUCENTA. Le dimissioni dell’assessore Andrea Sagliocco dalla giunta comunale sono il sintomo di un malessere che già da tempo serpeggia all’interno dell’esecutivo cittadino e dell’intera maggioranza.

Si è letto da più parti che la motivazione delle sue dimissioni era da imputare a problemi di natura personale. Ma si è letto anche che i veri motivi vanno ricercati soprattutto nell’ormai frequente dissidio all’interno dell’esecutivo cittadino e nella gestione ordinaria della cosa pubblica. Non è da sottovalutare, inoltre, quanto è accaduto nell’ultima campagna elettorale, dove l’Assessore candidato alla Camera dei deputati, non ha ricevuto l’appoggio politico della propria maggioranza.

Altri motivi di disaccordo potrebbe essere ricercati nella conduzione degli interventi messi in campo dall’amministrazione ed in particolare: l’apertura di una farmacia comunale e la revisione del piano regolatore generale. Spetterebbe allora capire dov’è la verità!

Solo l’assessore dimissionario potrà fare luce su questa incresciosa vicenda. Questo è un dovere nei confronti della città, soprattutto di chi, durante la sua campagna elettorale ha fatto della trasparenza un cavallo di battaglia, sostenendo quasi con “smoderatezza” che i cittadini devono essere protagonisti dell’azione politica e non semplici spettatori. E’ arrivato il momento di dire la verità. Non è più possibile nascondersi! La politica ha bisogno di chiarezza e di scelte precise. Non è pensabile che aspettative personali possano condizionare l’esecutivo di una città.

I componenti dell’opposizione chiedono all’assessore dimissionario di rendere note le vere ragioni delle sue dimissioni e riferire nella prossima seduta del consiglio comunale del 5 aprile 2013 che vedrà tra l’altro anche il reintegro del consigliere comunale Arcangelo D’Alessio. E’ auspicabile, inoltre che l’assessore renda note le sue determinazioni anche a mezzo stampa.

Il capogruppo dell’opposizione Giuseppe Apicella

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico