Teverola

‘Ad Alta Voce’: “No a Consiglio Comunale nel cimitero”

 TEVEROLA. Il movimento “Ad Alta Voce” condanna fermamente la proposta avanzata dai consiglieri Tommaso Barbato, Nicola Picone, Biagio Pezzella e Maurizio De Chiara di convocare un Consiglio comunale nel cimitero.

“E’ oltraggiosa verso i defunti e verso i cittadini stessi, che si recano in quello che è un luogo sacro per commemorarli”, afferma in una nota il presidente del movimento, Pasquale Buonpane. “Ad Alta Voce” condanna, allo stesso tempo, i reiterati atti vandalici posti in essere nel cimitero e “la condotta omissiva delle istituzioni che potrebbero sicuramente adottare misure più incisive per tutelare un bene giuridico quale è la pietà per i defunti”.

“Per impedire ai criminali di compiere razzie nel cimitero – continua Buonpane – o per incentivare l’amministrazione ad affrontare seriamente il problema, non ha senso strumentalizzare i defunti, anzi i loro familiari (dato che i primi, ahimè, non votano più!). Il tutto si trasformerebbe in uno squallido teatrino, teso a far perdere o ad acquistare un po’ di consenso, tutto ciò perdendo di vista la pietà per i defunti e la sicurezza cittadina. Pensiamo che le guerre si facciano nelle trincee, le beghe nei palazzi e le preghiere nei cimiteri”.

“Confidando nel buon senso di chi vorrà rigettare con fermezza tale richiesta dei consiglieri confusi e poco lucidi – conclude il presidente del movimento – e nel senso di dovere di un’amministrazione distratta forse da questioni ritenute più importanti del rispetto per i vivi e per i morti, speriamo che il cimitero non venga violato, né dai politici, né dai criminali, né da chiunque voglia trarne qualche vantaggio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico