Succivo

Atellana Volley, settimana tra “gioie e dolori”

 SUCCIVO. Termina una settimana intensa ed avvincente, sul piano competitivo, per la “Asd Atellana Volley”, caratterizzata da sorprese inaspettate ed immancabili gioie e dolori.

Tra i vari settori giovanili si è distinto quello dell’Under 13 femminile, grazie ad una vittoria schiacciante ottenuta contro le ragazze del Libertas Volley di Gricignano d’Aversa. Le giovanissime allenate da Nadia D’Ettore, il cui debutto era stato erroneamente rinviato al 2 aprile, hanno dato vita ad un incontro stravolgente, imponendosi con un secco 2-0 sulle avversarie (25-10; 25-18).

Perfetto il 1° set, caratterizzato dalle eccellenti giocate del martello Giovanna Chianese, ormai giovane promessa della compagine succivese, e dai turni vincenti in battuta di Maria Chiara Palermo, il cui debutto, come quello della maggior parte delle giocatrici atellane, è stato il primo in assoluto nel campionato pallavolistico.

Diverso il caso del 2° set, in cui la squadra succivese ha concesso più occasioni, riuscendo ad effettuare la rimonta solo dopo il 18° punto grazie alle distinte schiacciate di Pasqualina Russo e dall’esperienza tecnica del capitano Annalisa Lampitelli. Ottimo, dunque, l’impatto con la sorgente competizione, dimostrando di voler essere sin dall’inizio le protagoniste del campionato.

Diverso il destino dell’Under 14 femminile, contrastato dalla sconfitta per 3 a 2 riscontrata contro le rivalissime del Centro Volley Orta.Combattuta ed avvincente, è stata una partita per lunghi sprazzi simile ad una finale, caratterizzata da scambi di pregevole fattura ed azioni spettacolari, rivelatesi un toccasana per gli occhi. Dopo un 1° set poco esaltante, terminato con un netto 25-10, le baby-terribili hanno saputo dare del filo da torcere alle avversarie imponendosi nel 2° per 25 a 22.

Dopo un 3° e 4° set entusiasmanti (rispettivamente 25-17 per Orta e 27-25 per Succivo), la formazione allenata da Mariano Orefice ha avuto la meglio, vincendo l’ultimo set con il punteggio di 15 a 10, approfittando della stanchezza fisica e mentale della compagine atellana. Tra le giocatrici di Mister D’ettore si sono distinte Valeria Ruffo, implacabile a muro e in palleggio, Assunta Tranchino, capitano carismatico e trascinatore, Martina Cirotto, eccellente in fase d’attacco e Giusy Papa, decisiva in fase di ricezione e difesa.

“Sconfitta amara ma grande prestazione delle mie ragazze. La speranza è l’ultima a morire, spero di vedere sempre questa grinta in campo” ha dichiarato la giovane allenatrice succivese, desiderosa di fare ancora meglio nelle ultime 2 partite di campionato. Delineato, ormai, il campionato Under 17 maschile che vede l’ Atellana Volley occupare una tranquilla posizione di metà classifica. I ” Young Warriors”, allenati da Andrea Donelli, sono andati incontro ad una sonante sconfitta per 3-0, causata dai ragazzi della Pallavolo 2000 di Centurano, squadra detentrice del titolo provinciale.

Una partita comunque esaltante, dei quali protagonisti ritroviamo il centralo Vito Finelli, militante anche in prima squadra ed il martello Vincenzo Mangiacapra, atleta in netto miglioramento che sta mostrando notevoli progressi. Assenza importante e decisiva quella del palleggiatore Antonio Ferraro, a causa di un infortunio rimediato nella precedente partita contro l’Asd Volley Cellole. Stagione, dunque, che va ultimandosi dopo prestazioni altalenanti che hanno smentito, in qualche modo, le attese.

Ad ogni modo, si tratta di una squadra in continua crescita, alla ricerca di quella maturità che potrebbe ampliare e delineare al meglio gli obiettivi.

di Federico Cretella

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico