Sant’Arpino

Puc, la giunta approva il preliminare

 SANT’ARPINO. Nella Giunta Comunale di giovedì pomeriggio è stato approvato il Preliminare del nuovo Piano urbanistico comunale.

L’amministrazione comunale, raggiunge il suo più importante obbiettivo programmatico, si può finalmente affermare di aver messo “la prima pietra” al fine dell’approvazione del nuovo strumento urbanistico. Nei prossimi giorni avverrà la pubblicazione della delibera grazie alla quale si potrà subito passare alla fase successiva delle “consultazioni” mediante le quali le associazioni, i comitati e le diverse realtà sociali del territorio avranno la possibilità di dare indicazioni utili alla redazione del Piano prima della sua adozione in Consiglio. Subito dopo tale adozione, i cittadini avranno il tempo per la presentazione delle “osservazioni”.

Il preliminare approvato fotografa la realtà urbanistica attuale della nostra cittadina (il contenitore) sulla quale verrà innestata poi, la pianificazione vera e propria (il contenuto). Le tavole del Preliminare saranno consultabili nei prossimi giorni, previo avviso pubblico, presso il municipio e copia multimediale delle stesse sarà scaricabile sul portale istituzionale web del Comune.

I punti fondamentali della delibera approvata all’unanimità dalla giunta comunale sono i seguenti: riqualificazione centro storico; recupero insediamenti abusivi (condonati) ivi compresa zona S.Aniello; riqualificazione e densificazione degli insediamenti residenziali “Castellone”; promuovere la vocazione produttiva delle aree lungo Via Martiri Atellani e la nuova circumvallazione esterna; completamento Parco Archeologico anche per realizzare una vasta area a verde attrezzato; riqualificare la zona produttiva di Via Volta; individuare una ulteriore zona produttiva da destinare ai Pip tramite esproprio, con successiva assegnazione dei suoli tramite bando pubblico, per permettere lo sviluppo di piccola imprenditoria locale; promuovere l’attuazione dei tre ambiti individuati per il Piano Casa (articolo 7, e. 2, legge regionale 19/09); potenziare il sistema viario; reperimento standard urbanistici con il principio della perequazione; permettere ai piccoli proprietari, di terreni inedificabili, di piccole metratura che sono adiacenti a zone residenziali come la zona di via Basaglia, della zona Castellone e di Piazzetta Paradiso di costruire con indice basso.

Il Puc avrà il compito di superare il classico zoning, ossia la divisione delle città in funzioni, in parti separate: centro- periferia. La giunta comunale, auspica, che al di là di polemiche stantie e superficiali, si passi per il bene dei cittadini santarpinesi dalla semplice e strumentale protesta, alla fase della proposta e della discussione nel merito, che avverrà nei tempi e nei modi stabiliti dalle normative vigenti.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico