Sant’Arpino

Parte il progetto “Bicincittà”

 SANT’ARPINO. Per una Sant’Arpino ciclabile e sostenibile. Ennesimo risultato raggiunto dall’Amministrazione targata Eugenio Di Santo.

E’ prevista, infatti, per Domenica 24 marzo alle ore 11:30 presso il Palazzo Ducale Sanchez DeLuna la presentazione del progetto Bicincittà ideato e realizzato dall’assessore alla Cultura e Protezione Civile Giuseppe Lettera. E’ ampiamente dimostrato come l’utilizzo della bicicletta per i brevi tragitti rappresenti una soluzione vantaggiosa sia per il tempo impiegato sia per l’estrema facilità di parcheggio. In più andare in bicicletta rappresenta anche l’opportunità di riscoprire in modo divertente, salutare ed ecologico le nostre città. Sono queste le motivazioni che hanno spinto l’assessorato alla Cultura e alla Protezione Civile ad avviare questo nuovo progetto che coinvolgerà direttamente i volontari del nucleo comunale della Protezione Civile.

“Bicincittà – spiegano l’assessore Giuseppe Lettera e il sindaco Di Santo – nasce dalla volontà di fornire una risposta alle sempre più frequenti domande di mobilità alternativa sostenibile. Si tratta in pratica di un progetto di bicicletta condivisa. Tutti i giorni i cittadini potranno gratuitamente utilizzare 20 biciclette comunali, poste in apposite rastrelliere, presenti presso il Palazzo Ducale Sanchez De Luna e la Piazzetta Paradiso. Semplicemente sarà necessario sottoscrivere il modulo di adesione al regolamento e richiedere la Card per accedere all’utilizzo delle biciclette comunali. Sarà possibile iscriversi presso la Biblioteca Comunale Luigi Compagnone, rivolgendosi ai volontari del Gruppo della Protezione Civile dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9 alle 13. Da un lato una seria alternativa al proprio mezzo di trasporto privato a motore – proseguono – e dall’altro uno strumento di pianificazione strategica in termini di mobilità. Uno strumento, la bicicletta, che garantisce autonomia e agilità nel traffico urbano, senza alcun problema di parcheggi non inquinando l’aria. Non a caso abbiamo scelto quali punti di allocazione delle biciclette, il centro nevralgico e storico del paese e la Piazzetta Paradiso non più periferia ma ormai zona strategica e consolidata realtà locale. Il nostro ringraziamento – concludono – và al nucleo comunale della Protezione Civile, vero fiore all’occhiello dell’intero territorio atellano. Grazie alla loro collaborazione e ad uno spiccato senso civico si potrà concretizzare un progetto così importante. Un ulteriore e doveroso ringraziamento va ai titolari del Bar Paradise per la loro preziosa disponibilità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico