Sant’Arpino

Malattie invalidanti: Lettera lancia progetto di assistenza

 SANT’ARPINO. La Regione Campania ha approvato e finanziato il progetto “SOStenere chi aiuta” finalizzato a dare sostegno alle famiglie che vivono situazioni di difficoltà, dovute alla presenza di familiari colpiti da malattie progressivamente invalidanti.

Il progetto, fortemente voluto dall’ex assessore alle Legge 328/00, Politiche Sociali e attuale consigliere Salvatore Lettera, è gestito dalla cooperativa sociale “L’albero delle Esperienze”, in partnership con i comuni di Sant’Arpino, Cesa, Teverola e con le associazioni “Casa della vita” e “Amo la vita”. “Questo importante progetto – ha spiegato il consigliere Salvatore Lettera – si rivolge ai familiari cosiddetti ‘caregiver’, cioè a coloro che si prendono cura di parenti in stato di grave disabilità. Ho creduto molto nella validità di questo progetto perché sostiene i nostri concittadini in difficoltà e sono molto soddisfatto che la Regione lo abbia finanziato”.

La presenza in un nucleo familiare di un soggetto affetto da una patologia progressivamente invalidante (Alzheimer, Sla, morbo di Parkinson…), può creare nelle persone dedite all’assistenza una situazione di disagio psicologico. Il progetto intende attivare specifiche azioni a favore di queste persone.

L’intervento è finalizzato ad individuare, valutare e modificare situazioni di disagio del caregiver mediante: il sostegno psicologico e materiale; la costituzione di gruppi di auto/mutuo aiuto tra le persone che svolgono funzioni di caregiver; l’organizzazione di incontri e seminari al fine di formare la figura del caregiver; l’informazione circa l’esistenza di gruppi di volontariato già presenti sul territorio, al fine di creare una relazione sinergica tra le parti.

Il progetto avrà durata di dodici mesi e i ‘caregiver’ che intendono usufruire di questo servizio e per qualsiasi altra informazione, è prevista l’apertura di uno sportello psico-socio-educativo presso i comuni di Sant’Arpino, Cesa e Teverola.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico