Sant’Arpino

Avviate le procedure per prolungamento di Via Lettera

 SANT’ARPINO. Sono state avviate tutte le procedure per l’affidamento e l’avvio dei lavori di prolungamento di Via Francesco Lettera.

Lo annunciano entusiasti il sindaco Eugenio Di Santo e l’assessore Aldo Zullo. Inizia, dunque, il conto alla rovescia per la costruzione di un’opera pubblica che produrrà importanti riflessi sociali, sotto l’aspetto della viabilità e della sicurezza stradale, perchè di fatto potenzia le ridotte vie di accesso al Cimitero.

“Un importante risultato – dichiarano il sindaco Di Santo e l’assessore Zullo – ottenuto dalla nostra amministrazione che attendeva fortemente la conclusione dell’iter burocratico che spiana la strada alla concretizzazione dell’importante infrastruttura. L’opera si pone come un’occasione importante di crescita della nostra comunità. La strada infatti ha il merito di collegare Via Alessandro Volta con Via Leone D’Anna, toccando anche l’inizio di viale San Francesco di Paola. Sono le strade che in pratica portano al cimitero comunale, riferimento importante per tutti noi perchè dimora eterna dei nostri cari. Ma oggi gli unici accessi sono angusti e poco pratici. E’ per questo che fin dall’insediamento abbiamo lavorato per trovare una soluzione che potesse incidere positivamente sulla qualità di vita dei cittadini. E il vantaggio del prolungamento di Via Lettera – continuano – non sarà soltanto il più agevole accesso al cimitero, perché l’apertura di questa via spiana anche la strada ad altri collegamenti importanti quali quelli con le aree poste a ridosso del costruendo parco archeologico. Bastano queste semplici quanto pratiche considerazioni per rendersi conto della portata qualitativa di quest’opera, ipotizzata da decenni ma sempre rinviata nel tempo. Grazie alla nostra amministrazione tutto questo invece oggi è possibile. Nel 2011 abbiamo approvato, in deroga al vigente Prg, il progetto per la realizzazione del prolungamento di via Lettera in modo da collegare via Volta (all’altezza di via Pavese) a via D’Anna Leone (all’altezza del collettore fognario). I privati cittadini proprietari dei terreni interessati dagli espropri per la realizzazione di tale opera hanno fatto ricorso al Tar Campania. Il collegio giudicante però, in data 17 febbraio 2013, con sentenza n. 1127/2013, ha respinto il ricorso presentato ritenendo giusto l’operato della nostra amministrazione e corrette e puntuali le controdeduzioni formulate dal Responsabile del Procedimento. E nei prossimi giorni – concludono – così come prescritto dalle norme in materia, sarà indetta la gara per l’affidamento dei lavori che dovranno essere effettuati entro pochi mesi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico