Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Recale, l’amministrazione ripulisce Via Corsica

via Corsica RECALE. Durante la seduta consiliare di lunedì, il gruppo di minoranza ha posto un’interrogazione sulla condizione di via Corsica all’assessore Ciro Rossi.

“E’ stata descritta una condizione simile, se non pari, a quella di una delle favelas brasiliane”, commentano, in una nota, dalla maggioranza targata Vestini. “Secondo quanto descritto dalla minoranza- continua la coalizione di governo -l’assessore doveva rispondere del degrado assoluto nel quale versava questa strada cittadina con erbacce e sterpaglie ovunque e con la possibilità di proliferazione di ratti. Un manto stradale dissestato e rifiuti ovunque. Candidamente l’assessore ammise di non conoscere nel dettaglio la condizione della suddetta strada ma promise che si sarebbe attivato quanto prima per avere un sopralluogo anche da parte della polizia municipale. In meno di ventiquattro ore l’assessore, con un agente di polizia municipale, si è quindi recato su via Corsica ed ha prodotto una documentazione fotografica che è stata stampata ed inviata al capogruppo di minoranza”.

L’assessore Rossi commenta: “Ho voluto constatare personalmente quanto dichiarato dalla minoranza. Ho avuto modo quindi di verificare che sterpaglie e rifiuti non ci sono e che il manto stradale risulta pari a quello di tratti stradali interessati da diversi lavori. Così come è stata prodotta documentazione fotografica da parte nostra, sarei curioso di visionare le foto della fantomatica discarica che la minoranza dice di avere. Certo non abbiamo delle strade paragonabili ad un salotto ma, se dovessi parlare di criticità, non parlerei certo di via Corsica. Purtroppo abbiamo gravi problemi ma in altre zone di Recale. Anche sull’interrogazione fatta riguardo il manto stradale di via Verga ho precisato che quanto suggerito dall’arch. Russo era già stato effettuato. I lavori sono stati effettuati dalla società Enel ma il ripristino del manto è stato sbagliato. Avevamo chiesto ed ottenuto il sopralluogo dell’ingegnere della società che, ammettendo l’errore, ha avviato la procedura di ripristino del manto stesso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico