Maddaloni - Valle di Maddaloni

“Percorsi di Solidarietà” al Villaggio dei Ragazzi

 MADDALONI. “Il progetto Percorsi di Solidarietà – afferma Padre Miguel Cavallé Puig, L.C., presidente della Fondazione Villaggio dei Ragazzi e della VIS Foundation – mira a creare un connubio tra il mondo del volontariato e le scuole del Villaggio …

… finalizzato a realizzare una serie di percorsi educativiall’insegna della solidarietà. Abbiamo bisogno di un volontariato capace di supportare le nostrescuole nel compito formativo-educativo dei giovani. In questa ottica – continua Padre Miguel – scuole della Fondazione e Vis Foundation lavoreranno insieme. L’elaborazione del progetto summenzionato – ricorda l’erede di Don Salvatore d’Angelo – saràarricchita dall’esperienza di volontariato della Vis Foundation. L’organizzazione non governativa Vis Foundation – puntualizzaPadre Miguel – è nata nell’ottobre del 2011, con le benedizioni del Cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e diMons. Pietro Farina, vescovo di Caserta, perchéDon Salvatore, nella primavera dell’anno 2000, mi manifestòdi persona il suo desideriodi internazionalizzare il Villaggio.

Il fondatore, infatti, era convinto che solo i Legionari di Cristopotessero realizzare questo suo sogno. In ossequio a tale volontà-prosegue padre Miguel -si è dato vita, dopo quasi 13 anni dalla morte del sacerdote di Maddaloni,ad unarete mondiale di istituzioniche, unitamente al Villaggio dei Ragazzi, operano nel settore assistenziale ed educativo a favore dell’infanzia abbandonata e della gioventù più disagiatasparsa nel Mondo.

Il Villaggio dei Ragazzi, che è un tutt’uno con la Città di Maddaloni, può oggi vantare un forte legame morale con 20 istituzioni situate 10 paesi di 4 continenti. Per l’anno 2013, prosegue il Presidente Cavallé -le scuole del Villaggiooffriranno, grazie ad un lavoro di grande collaborazione tra Presidi, docenti, allievi e genitori, un contributo economico volontario alla VIS Foundation per finanziare una serie di opere di notevole interesse da realizzare in Africa, in India e in America centrale. In particolare: ilLiceo Linguistico Europeo adotterà a distanza 9 o 10 bambini della “CitédesJeunes de Nazareth” (Rwanda); l’Istituto Professionale Alberghiero finanzierà 2 pompe per estrarre acqua dai pozzi del “Villaggio della Gioia” di Dar Es Salaam (Tanzania), nonché la frequenza della scuola materna di 300 bambini di NosyBe (Madagascar); l’Istituto Tecnico Industriale elargirà 10 borse di studio per ragazze orfane e povere che frequentano la scuola professionale per informatica, cucito e cucina: “MulagiVocational Training Institute”, (Uganda); l’Istituto Tecnico Aeronautico si accollerà una parte della gestione economica annuale di una piccola scuola materna per bambini poveri della zona di Kisii (Kenya); il Liceo Musicale comprerà 5 computer per la scuola per orfani “New Life & New Hope” di Calcutta (India); il Liceo Scientifico procurerà cibo, materiale scolastico e medicine all’orfanatrofio “Casa de Pan” (Costa Rica).

Sempre in tema di solidarietà -conclude Padre Miguel,una menzione speciale merita il “gruppo di volontariato” della Fondazione Villaggio dei Ragazziche opera tra i più poveri della Campania, e “Angeli per un Giorno”, iniziativa di volontariato promossa dagli allievi delle nostre scuole superiori tesa a favorire i bambini degli ambienti più disagiati della provincia di Caserta e ad aiutare il servizio mensa dei poveri gestito a Napoli dalle suore Missionarie della Carità, congregazione religiosa fondata da Madre Teresa di Calcutta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico