Italia

Ungheria sotto la neve: comitiva di 150 italiani al gelo per ore

 BUDAPEST. È ripartita la comitiva di 150 turisti italiani bloccati da giovedì sera da una bufera di neve sull’autostrada che conduce a Budapest a circa 200 chilometri dalla capitale magiara, ma in circa quattro ore, dalle 5.30, …

… i tre pullman su cui viaggiano hanno percorso un centinaio di km seguendo itinerari alternativi su strade statali e secondarie. “Siamo a circa 100 km da Budapest ma è difficile procedere speditamente, non solo per la neve e per il ghiaccio, ma anche perchè sulle strade stiamo trovando continui intoppi per camion bloccati o guasti finiti in mezzo di strada”, spiega uno degli autisti dei pullman, Walter Casarotto, raggiunto al telefono verso le 9.30.

“Nella nottenon ci sono stati soccorsi, solo un uomo ci ha raggiunti con del tè ad una certa ora – riferisce ancora Casarotto – Poi quando siamo ripartiti, uscendo dall’autostrada, abbiamo fatto rifornimento di carburante in una stazione di servizio. Solo in un paese c’era un bar aperto e ci siano fermati. Ma è tutto chiuso ovunque. Ci dicono che oggi è festa nazionale così è per ora impossibile trovare negozi dove acquistare generi di conforto. In pratica non mangiamo da ieri”.

Secondo l’autista, le condizioni di salute dei 150 turisti italiani, tutti adulti, sono buone “anche perché avevamo sufficiente carburante per tenere i pullman accesi e riscaldati” durante la bufera di neve. I turisti italiani erano partiti dalla Garfagnana e dalla Val di Nievole giovedì mattina per fare un viaggio in Ungheria organizzato da agenzie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico