Italia

Parlamento, presidenze: a vuoto prime votazioni. Grillo: “Nessun accordo”

Emilio ColomboROMA. Al via la XVII legislatura: venerdì si insediano Camera e Senato, con all’ordine del giorno l’elezione dei presidenti delle rispettive assemblee.

Ma tra i partiti, come previsto, non c’è accordo. Il Movimento Cinque Stelle, come annunciato giovedì in conferenza stampa, voterà i suoi candidati, mentre Pd e Pdl opteranno per la scheda bianca.

La prima votazione al Senato, infatti,è andata a vuoto. Occorre la maggioranza assoluta dei voti dei componenti dell’Assemblea, richiesta anche al secondo scrutinio, quindi 160 voti su 319 componenti (315 più 4 senatori a vita). Se non si arriva alla fumata bianca, la seduta viene aggiornata al giorno successivo, quando alla terza votazione per l’elezione è sufficiente la maggioranza assoluta dei voti dei presenti, computando anche le schede bianche.

Fumata nera anche per le prime due votazioni alla Camera, dove per l’elezione del presidente al primo scrutinio è richiesta la maggioranza dei due terzi dei membri dell’Assemblea, 420 preferenze. Nei due successivi sono necessari i due terzi dei voti, computando anche le schede bianche. Dalla quarta votazione è sufficiente la maggioranza assoluta dei voti. Probabile, quindi, che occorra attendere almeno fino a sabato per conoscere il nome del successore di Gianfranco Fini.

A Palazzo Madama, ad aprire i lavori in qualità di presidente dell’Assemblea è il senatore in assoluto più anziano, Emilio Colombo, 93 anni, un anno in meno rispetto a Giulio Andreotti, però in precarie condizioni di salute. A presiedere alla Camera è invece Antonio Leone, il vicepresidente che nella precedente legislatura ottenne più voti, 307, rispetto ai pari grado Rosy Bindi (262), Maurizio Lupi (255) e Rocco Buttiglione (210), questi ultimi tutti rieletti.

Sul fronte dei lavori dell’Aula, i senatori del Pdl Domenico Scilipoti e Augusto Minzolini sono subentrati a palazzo Madama dopo le opzioni esercitate dagli eletti in più collegi. La pattuglia più numerosa di subentranti è proprio quella del Pdl, dopo l’opzione esercitata da Berlusconi che si era presentato in diversi collegi e ha scelto il Molise. Il voto per il presidente è iniziato alle 12 circa ed è terminato dopo un’ora. Assenti i senatori a vita Giulio Andreotti e Carlo Azeglio Ciampi, entrambi a casa per motivi di salute.

GRILLO: “NESSUN ACCORDO”. “Non posso raggiungere accordi con il partito di Bersani o di Berlusconi”. E’ quanto ha dichiarato Beppe Grillo alla televisione pubblica tedesca Ard. Nell’intervista il leader del Movimento 5 Stelle ha detto che “l’Italia è economicamente e moralmente un cumulo di macerie” e che “gli italiani hanno voltato le spalle ai partiti politici perché hanno distrutto e prosciugato il nostro paese”. “Per anni”, ha poi aggiunto, i partiti di destra e di sinistra hanno agito “solo nel proprio interesse”. Il Movimento 5 Stelle sta realizzando in Italia “una rivoluzione culturale”, non politica: ha aggiunto Grillo, spiegando che con il suo movimento partito dal basso è “come quando si rovescia una piramide”. I 162 parlamentari del M5S vogliono “cambiare la cultura e la società”, ha insistito Grillo, “si tratta di una rivoluzione culturale e sociale, non politica”.

BERLUSCONI ASSENTE.Berlusconi? Non credo che oggi verrà, ancora non è al top “. L’ha detto il senatore Pdl Maurizio Gasparri, arrivando alla riunione dei gruppi di Camera e Senato convocata a Montecitorio. Berlusconi da qualche settimana soffre di “uveite “, un’infiammazione che l’ha colpito costringendolo venerdì al ricovero al San Raffaele e all’impossibilità di presenziare ai processi a suo carico, in corso a Milano. L’ex premier sarà dimesso probabilmente oggi pomeriggio, “non prima delle 17 ” ha dichiarato il suo medico. La linea del partito è stata chiarita dal segretario Angelino Alfano: “Siamo disinteressati alle presidenze di Camera e Senato, vogliamo invece un presidente della Repubblica di garanzia, che sia super partes”. I gruppi di Camera e Senato del partito hanno deciso poi di rinviare a lunedì l’elezione dei due capigruppo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico