Italia

Napoli, bimbo soffocato: eseguita autopsia, due indagati

 NAPOLI. Eseguita giovedì mattina, al Policlinico della Sun, l’autopsia sul cadavere del piccolo Patrizio, il bimbo di 4 anni morto il 19 marzo soffocato da un boccone di mozzarella mentre consumava la refezione scolastica.

I risultati saranno comunicati al pm della Procura di Napoli Sergio Ferrigno. Intanto la polizia ha ascoltato questa mattina anche uno dei commercianti, titolare di un supermercato, che aveva soccorso il piccolo, ultimo testimone convocato. Mercoledì era stato sentito il titolare di un pizzeria che aveva trasportato Patrizio all’ ospedale “Cardarelli”.

“Le testimonianze della dozzina di persone, tra maestre, refezioniste e commercianti sentiti – ha detto il vicequestore Carmela D’ Amore, responsabile del Commissariato Arenella – sono univoche e convergenti. La manovra di soccorso al bambino è stata effettuata, ed anche ripetuta”.

Da accertare con i risultati dell’autopsia, invece, il particolare sulle dimensioni del boccone di mozzarella che ha soffocato il piccolo Patrizio. Il bimbo potrebbe avere ingerito un boccone troppo grande oppure due bocconi consecutivi. Intanto, sono state indagate per omicidio colposo una maestra e l’addetta alla refezione scolastica.

Giovedì pomeriggio fiaccolata organizzata dalle mamme per ricordare il piccolo Patrizio. Alle 17.30 il corteo partirà dalla scuola e finirà con una messa celebrata dal parroco di Santa Maria Antesaecula in via Domenico Fontana.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico