Italia

Milano, parlamentari del Pdl protestano in tribunale

 MILANO. Annullata la manifestazione di piazza contro la magistratura, i senatori e i deputati del Pdl lunedì mattina, insegno di protesta, si sono recati dinanzi al Tribunale di Milano.

All’interno dell’edificio e si sono recati al primo piano, fermandosi simbolicamente proprio davanti l’aula del processo Ruby.

“Noi abbiamo un interlocutore di cui ci fidiamo, che è il presidente della Repubblica e del Csm, Napolitano a cui affidiamo la nostra preoccupazione per questa emergenza democratica”, è quanto ha dichiarato Angelino Alfano ai giornalisti, proponendo un Aventino per le prime sedute alla Camera proprio in segno di protesta per la questione giustizia.

Dopo la protesta, alcuni deputati, insieme ad Alfano, si sono recati all’ospedale San Raffaele per far visita a Silvio Berlusconi. “Non è stato in grado di riceverci – rivela il segretario – Il nostro attestato di affetto e di solidarietà gli giungerà attraverso i medici”.

Nel frattempo, è già arrivata la replica dell’associazione nazionale dei Magistrati. “Il fine della magistratura non è politico, la legittimazione della magistratura non si fonda sul consenso ma sulla sua professionalità e credibilità che derivano dal rispetto della legge”, hanno sentenziato.Intanto, martedì Alfano sarà ricevuto dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Alfano gli esporrà probabilmente le sue preoccupazioni circa quelli che, secondo lui, sono tre fatti gravissimi, a monte della protesta davanti al Tribunale: il mancato riconoscimento del legittimo impedimento, la visita fiscale per Berlusconi e la richiesta di giudizio immediato da parte della procura di Napoli per l’ex premier.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico