Italia

Milano, feto umano in un frigo all’università Bicocca

 MILANO. Macabra scoperta all’università Bicocca di Milano: un feto umano è stato trovato in una cella frigorifera all’interno del dipartimento di biotecnologia.

A trovarlo è statauna dipendente, che ha allertato la polizia attorno alle 13.30 di lunedì. Da quanto si apprende, il feto è stato ritrovato nel freezer in cui sono contenuti i campioni utilizzati dal professor Angelo Vescovi e dal suo gruppo di lavoro, che fa ricerca sulle staminali. Il professorVescovi, che alla Bicocca è professore associato di Biotecnologie, ha però dichiarato di non essere a conoscenza della presenza del feto.

Dall’università precisano che “l’ateneo non ha approvato linee di ricerche che prevedono l’utilizzo di feti umani, e che pertanto il ritrovamento non è conforme ai protocolli auotorizzati”. Il Rettore si è detto pronto a prendere “provvedimenti disciplinari, nel caso saranno accertate violazioni ai protocolli scientifici approvati dall’università”.

Il feto, che, secondo una prima analisi delmedico legale Marta Bianchi potrebbe avere tra i 4 e i 5 mesi, è stato trasportato all’istituto di medicina legale di piazzale Gorini, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le indagini sono coordinate dal pm Maria Teresa Latella.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico