Italia

Berlusconi alla piazza: “Col Pd al Quirinale sarebbe golpe”

 ROMA. “Siete già pronti per la campagna elettorale!”. Con queste parole Silvio Berlusconi ha aperto il comizio di piazza Del Popolo dove i simpatizzanti e iscritti del Pdl hanno organizzato una manifestazione in suo sostegno.

E ironizzando sulle parole dette da Lucia Annunziata domenica scorsa al segretario Angelino Alfano, ha detto: “Non avevo mai visto tanti impresentabili tutti insieme”.

Il Cavaliere ha tuonato contro tutti. In primis con il premier uscente, Mario Monti, per la vicenda dei due marò ai quali manda un “abbraccio”. “Monti è sempre stato supino alla Germania ora anche all’India”. Secondo l’ex premier “un governo non dovrebbe mai lasciare soli i propri uomini”.

E poi dopo aver lanciato qualche battuta contro i suoi ex alleati, Gianfranco Fini, Pierferdinando Casini e agli avversari Antonio Ingroia e Antonio Di Pietro, attacca il leader del Movimento 5 Stella, Beppe Grillo. “Avete visto ieri Grillo? È andato da Napolitano travestito da dittatore dello stato libero di banana…”.

“Se anche il Quirinale dovesse andare alla sinistra sarebbe un golpe contro il Paese”, ha detto. E poi l’attacco diretto al leader del Pd, Pierluigi Bersani, incarico di avviare un’esplorazione per tentare di formare il governo.

“Siamo maggioranza del Paese” attacca Berlusconi. “A Bersani è stato dato un incarico precario. È passato più di un mese, dite a Bersani che non ha vinto le elezioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico