Home

Galliani: “Temo contraccolpi, pensiamo solo al Palermo”

 Dimenticare la sconfitta al Camp Nou, ma soprattutto farlo in fretta. E’ questo l’imperativo a Milanello. Lo ha chiarito Allegri a pochi minuti dal 90′ ma lo ripete anche Galliani, non senza qualche paura.

“Ora concentriamoci su Milan-Palermo: domenica non dobbiamo assolutamente ripetere la sconfitta in campionato dell’anno scorso contro la Fiorentina, proprio al ritorno da Barcellona”, dice l’ad rossonero.

Nella notte, poco prima di imbarcarsi in aereo a Barcellona, Galliani con i giornalisti ha anche raccontato la propria serata al Camp Nou. “Sul palo di Niang ho capito tutto. In partite come queste, certi segnali sono chiarissimi. A Barbara Berlusconi ho detto subito che rischiavamo anche il 2-0. Il calcio è così. A volte penso che il pallone entri o non entri davvero per caso. Peccato anche per la palla di Robinho nel secondo tempo, Bojan è stato molto bravo. In casi del genere avere un centravanti di ruolo che anticipa il difensore è molto importante”.

Chi sembra aver già recepito le parole di Allegri e Galliani è Cristian Zapata: “Sono state due belle partite, ma ora andiamo avanti”, anche se dimenticare l’occasione capitata nei piedi di Niang è difficile: “Quando ho visto che era solo ho pensato: adesso gli facciamo gol. Poi ha preso il palo, ma è un bravo ragazzo, va bene così”. Da Niang a Messi: “Non mi aspettavo potesse fare un gol del genere, ha segnato con una rapidità impressionante, ha messo la palla dove Abbiati non poteva proprio arrivare”.

Ma è il momento di pensare al campionato: “Domenica sarà una partita molto difficile contro il Palermo, sappiamo che dovremo fare bene e arrivare al secondo posto, questo è il nostro obiettivo ora. Troveremo una squadra molto chiusa che giocherà in contropiede”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico