Frignano - Villa di Briano

Aggressione e danneggiamenti: nigeriano arrestato due volte in poche ore

 FRIGNANO. Nel pomeriggio del 12 marzo, a Castel Volturno, lungo la statale Domitiana, i carabinieri della locale stazione e della C.i.o. – 3° Battaglione “Lombardia” – hanno tratto in arresto il nigeriano Edosomwan Darlington, 34 anni, residente a San Marcellino, regolare sul territorio nazionale.

L’uomo, durante un controllo attuato dai militari dell’Arma all’interno di un esercizio commerciale, dove lo stesso stava dando in escandescenza nei confronti del titolare, ha opposto resistenza ai carabinieri, aggredendoli fisicamente, nel vano tentativo di sottrarsi all’identificazione e darsi alla fuga. L’africano ha poi sferrato un calcio al passaruota anteriore sinistra del veicolo militare causando una leggera ammaccatura. Bloccato poco dopo ed arrestato dopo essere stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio all’ospedale civile di Aversa, è stato ammesso al beneficio della detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo.

Ma non era finita. In serata, a Frignano, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Aversa lo hanno riarrestato, in flagranza per il reato di evasione, quando, su richiesta della centrale operativa, sono intervenuti in via Chirico, dove era stato segnalato un cittadino extracomunitario intento a scagliare pietre contro le finestre dell’abitazione del fratello, violando i domiciliari impostigli per il precedente arresto a Castel Volturno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico