Esteri

Somalia, autobomba vicino al palazzo presidenziale: morti e feriti

 MOGADISCIO. Una autobomba è esplosa nei pressi del palazzo presidenziale a Mogadiscio, in Somalia. Il bilancio provvisorio è di almeno 10 morti.

L’esplosione è avvenuta nei pressi del Palazzo presidenziale, a poca distanza dal Teatro nazionale, e avrebbe investito un minibus, secondo le prime testimonianze.

Le autorità somaleaccusano i combattenti di al Shabaab di essere responsabili dell’attentato che questa mattina ha devastato il centro della capitale Mogadiscio.

“È un disastro, c’è fumo e cadaveri gettati dappertutto”, ha detto il capo della polizia locale, Mohamed Duale. Tra le vittime ci sono alcuni passeggeri di un minibus che transitava nella zona al momento dell’esplosione, una delle più sanguinose negli ultimi mesi. Domenica scorsa i miliziani somali del gruppo legato a al Qaida avevano ripreso il controllo della città meridionale di Hudur, la capitale della regione di Bakool.

Il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, ha espresso una “ferma condanna di ogni tentativo di destabilizzare le istituzioni” inSomalia. In un messaggio sul suo profilo twitter, Terzi ha espresso anche vicinanza al collega somalo Fawzia Ysuf H. Adam.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico