Cesa

Forum Giovani, alcuni componenti: “Basta strumentalizzazioni, vogliamo rispetto”

 CESA. I membri del Forum dei Giovani di Cesa chiariscono la loro posizione in merito alle recenti dispute politiche che si stanno verificando a Cesa sulle indennità comunali dove lo stesso Forum viene tirato in ballo.

“Noi membri del Forum dei Giovani di Cesa nelle persone del vicecoordinatore Antonio Borzacchiello e dei consiglieri Luigi Oliva, Luigi Pecovela e Antonio De Michele, – si legge in una nota – ringraziamo i consiglieri del gruppo ‘Progetto democratico per Cesa’ per la rinuncia al gettone di presenza per gli anni 2012-2013 pari a circa 221 euro e di averli destinati a finanziare le attività del Forum dei Giovani, ma a sottolineare che le nostre attività sono finanziate dall’amministrazione comunale con apposito fondo al Forum dei Giovani di Cesa (come prevede il regolamento del Forum), perché siamo un ente comunale e collaboriamo con l’Assessorato alle Politiche Giovanili. Inoltre vorremmo che il Forum dei Giovani non venga messo in mezzo a dispute politiche che in questi giorni l’opposizione consiliare sta alimentando per fare attacchi politici”.

“Dopo la rinuncia delle indennità – continuano – e la richiesta di destinare questi fondi al Forum è comparso un articolo dove si apriva la polemica con l’amministrazione usando la questione del gettone di presenza come pretesto per riaprire una discussione politica il tutto accompagnato da un manifesto affisso per il paese contenente critiche all’amministrazione e ricalcando la questione indennità, puro stile politico e strumentale. Per questo noi del Forum ringraziamo, ma allo stesso tempo chiediamo che il Forum non venga utilizzato dalla minoranza consiliare per attacchi e strumentalizzazione politiche, saremmo stati felici se questo gesto fosse avvenuto in modo diverso e non come pretesto per fare propaganda elettorale per alimentare la questione indennità. E’ pura coincidenza che dopo la rinuncia vengano pubblicati attacchi politici e manifesti elettorali?”.

“Noi – prosegue la nota – non vogliamo far politica nel Forum, ma lavorare per il territorio e per i giovani di questo paese ma chiediamo di essere rispettati e di non essere strumentalizzati da nessuno, prima che veniamo ulteriormente strumentalizzati anche per questo comunicato, sottolineiamo che queste nostre dichiarazioni sono fatte senza alcuna divisione interna ma nel pieno confronto democratico tra tutti i consiglieri del Forum e in piena libertà di espressione nel esternare la nostra singola posizione pubblica accettando quella di tutti. Continueremo a lavorare compatti e insieme alle iniziative programmate per il buon proseguo delle attività del Forum dei Giovani, continuando la scia di successi iniziata tutti insieme”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico