Caserta

‘Ladri di scena’ al Teatro Izzo

 CASERTA. La compagnia ‘Ladri di scena’ presenterà sul palco del Teatro Izzo di Caserta sabato 16 marzo, alle ore 20,30, la seconda replica, dopo il successo riscosso al ‘Città di Pace’, de ‘Il mistero misterioso’: lavoro liberamente ispirato alla commedia scritta dal celebre duo comico romano, Lillo e Greg, dal titolo ‘Il mistero dell’assassino misterioso’.

L’opera è strutturata come un giallo, molto sui generis, in cui la dinamica della finzione si riallaccia per un attimo alla realtà, al teatro stesso e tra una risata e l’altra arriva a toccare un iperrealismo surreale, da ‘meta-teatro’. Come ogni giallo che si rispetti non mancano sentimenti umani, ma non per questo nobili come rancore, invidia e arrivismo. “Un castello della campagna londinese, l’omicidio di un’anziana contessa, un investigatore e gli stravaganti sospettati: ecco gli ingredienti per un perfetto giallo. Il detective Mallory ha riunito nel salone del castello i sospetti assassini della Contessa Worthington.

Qualcosa cambierà le dinamiche dell’indagine minando esponenzialmente la trama del giallo scatenando gli egoismi e le meschinità degli attori disposti a tutto pur di ricevere un applauso in più e di farsi notare dal produttore presente in platea. I ritmi serrati, le battute oblique, l’onnipresente umorismo di situazione e non ultima la cornice del giallo rendono la storia elettrizzante”.

Nella sinossi approntata dalla compagnia casertana, nata nel 2007 dalla volontà di proseguire un percorso attoriale comune di Valeria De Biasio (attrice e regista), Mariano Gaudio e Giampaolo Cantelli già intrapreso in precedenza, si può leggere questo, ma la commedia è anche mimica, un insieme di citazioni più o meno velate al mondo dell’umorismo e della comicità contemporanei, riveduti con un pizzico di tradizione della commedia campana. Insomma, nonostante ‘Il mistero misterioso’ duri quasi due ore (che non sono pochi) appassiona lo spettatore con cambiamenti di ritmo e con ironia per un’opera che non è facile da portare in scena per una piccola compagnia.

Questi gli attori e i personaggi da essi interpretati: Mariano Gaudio decisamente ‘paziente’ nel suo ruolo doppio dell’ispettore Mallory e di Albert; Rocco Trombetti, straordinariamente divertente nella parte di Ashton, giovane marito dell’anziana contessa; Valeria De Biasio ironica e convincente nei panni della conturbante contessina Margareth, Valentina Del Prete ‘commovente’ nel ruolo dell’infermiera tedesca Greta e dell’anziana contessa; precisi e capaci Giampaolo Cantelli nel ruolo del problematico nipote Harry e Salvatore Tuosto nelle vesti (e che vesti) di Oscar e non solo. Da menzionare anche Antonio Porfidia alla parte tecnica, nonché al supporto morale della compagnia.

I Ladri di Scena nascono nel 2007 e portano in scena lavori come come “La signorina Papillon” tratto da ‘Teatro’ di Stefano Benni , “Central Park West” tratto da ‘Sesso e bugie’ di Woody Allen (maggio 2007),”Correre nel divenire” un reading teatrale sulle musiche del compositore Ludovico Einaudi (2008), “Doppio gioco doppio inganno” giallo comico scritto da Tonio Longoluso (maggio 2009), Indifferentemente (2010), Chi si astiene? (2011). I Ladri di Scena sono: Valeria De Biasio (regista), Giampaolo Cantelli, Antonella Maccariello, Salvatore Tuosto, Valentina Del Prete, Mariano Gaudio e Rocco Trombetti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico